Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Garda Trentino ancora più blu con le "bandiere" di Tenno e Vallelaghi

I dettagli del nuovo riconoscimento internazionale

Tenno - Nell’ottica di una gestione sempre più sostenibile del territorio sia a livello ambientale che turistico, Garda Dolomiti Azienda per il Turismo S.p.A. e i Comuni di Tenno e di Vallelaghi hanno ottenuto un importante riconoscimento internazionale che conferma la giusta direzione intrapresa.

Si tratta della “Bandiera Blu”, prestigiosa eco-label che certifica la qualità ambientale delle località turistiche balneari, conferita dalla FEE (Foundation for Environmental Education) e assegnata per la prima volta ai comuni di Tenno, con l’omonimo lago, e di Vallelaghi, con quelli di Lamar e Terlago.

La cerimonia si è svolta pochi giorni fa a Roma nella sede del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), alla presenza del Ministro per la protezione civile e le politiche del mare dell’Italia Nello Musumeci, durante la quale sono stati premiati 236 Comuni (12 nella Provincia Autonoma di Trento) e 81 approdi turistici, identificati come modelli che rispettano determinati criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Oltre all’eccellente qualità delle acque (con le analisi degli ultimi quattro anni), all’educazione, informazione e gestione ambientale e ai servizi di sicurezza idonei, l’autorevole vessillo è stato conferito ai due nuovi comuni trentini anche grazie a un lavoro in sinergia con Garda Dolomiti Azienda per il Turismo S.p.A. la quale, fin dalle prime battute, si è resa disponibile a fungere da supporto e capofila per la procedura operativa.

È stato un percorso per il quale è doveroso ringraziare le amministrazioni comunali di Tenno e di Vallelaghi che si sono prese l’impegno e l’onere di portare avanti un processo non semplice ma molto importante dal punto di vista della promozione e della pubblicità. Noi come Azienda per il Turismo sollecitiamo molto i Comuni a partecipare a queste iniziative e cerchiamo di supportare il più possibile perché crediamo nella promozione e valorizzazione del territorio.
Il nostro auspicio è quello di riconfermare questo riconoscimento anche per il prossimo anno e aggiungere anche qualche lago in più: già con altri Sindaci siamo in contatto per sviluppare la loro candidatura perché la 'Bandiera Blu' è simbolo di efficienza e soprattutto un certificato di qualità del luogo in cui viviamo” - ha dichiarato il Presidente Silvio Rigatti durante l’incontro svoltosi oggi, venerdì 17 maggio, presso la sede dell’APT di Riva del Garda.

Circa quattro anni fa abbiamo iniziato un percorso importante per trasformare il nostro lago in un’area protetta e nell’ultima variante del piano regolatore di fine anno abbiamo ottenuto la certificazione di riserva naturale. Abbiamo poi intrapreso altre attività che valorizzassero questo tipo di percorso e la ‘bandiera blu’ va certamente in questa direzione” - ha affermato il Sindaco del Comune di Tenno Giuliano Marocchi -. “Questo riconoscimento arriva in concomitanza con la presentazione che terremo lunedì del Piano Strategico del Lago di Tenno, nato circa due anni fa insieme all’APT e Trentino Marketing: durante i tre mesi centrali dell’anno soffriamo di overtourism e la nostra intenzione è infatti quella di creare un piano di gestione con alcune iniziative che riguardano spiaggia, accessibilità, mobilità e parcheggi.

L’Assessore alle politiche turistiche del Comune di Tenno Ilaria Bagozzi, che ha seguito fin da subito la candidatura, ha poi aggiunto che “questo riconoscimento certifica l’impegno dell’amministrazione, degli operatori e di tutta la comunità. Noi amministratori siamo bravi a mostrare le bellezze del territorio ma ‘Bandiera Blu’ ci ha chiesto lo sforzo politico in più di mettere sul tavolo le criticità e al tempo stesso avere anche il tempo e i modi per risolverle. Il lavoro è tanto, ma abbiamo impostato una nuova visione, cercando di coinvolgere tutta la comunità: solo in questo modo si potrà migliorare la gestione del nostro territorio e di riflesso far stare bene anche le nostre acque. La ‘Bandiera Blu' non è un punto di arrivo ma di partenza per iniziare un processo di miglioramento che va testato ogni anno: vuol dire far crescere un territorio nell’ottica di un turismo sostenibile, rendendo consapevole l’ospite del posto in cui va.

Il Sindaco del Comune di Vallelaghi Lorenzo Miori ha infine concluso: “La ‘Bandiera Blu’ non riguarda solo la qualità dell’acqua ma indaga anche altri parametri urbanistici come la sua depurazione, la raccolta differenziata, certificando così non solo le spiagge ma tutto il territorio. Cercheremo di far confluire tutte le energie sulla buona gestione del territorio: l’idea non è di portare più persone sui piccoli laghi di montagna ma quella di preservare l’ecosistema e sviluppare il turismo sul resto del territorio dove i laghi siano il punto finale del flusso turistico. Dall’ingresso in APT abbiamo dati turistici molto incoraggianti che ci fanno vedere al futuro con fiducia e desideriamo portare un turismo lento che possa fruire del territorio a 360°, dalla visita all’enogastronomia. Per il momento abbiamo presentato la domanda per le due spiagge balneabili che abbiamo, ma in futuro, se riusciremo ad ottenere la balneabilità di altre spiagge, vorremmo espandere questo riconoscimento che sicuramente porta valore aggiunto a tutto l’ambito turistico.
Ultimo aggiornamento: 18/05/2024 04:55:53
POTREBBE INTERESSARTI
L'inflazione ha ridotto del 15% il potere d'acquisto
Bene tra le donne Bruna Ferracane e tra gli uomini Paco Cottone, Marco Casagrande e Pietro Massini
Al via l’evento di WHOOP UCI Mountain Bike World Series: programma gare ed eventi
Eventi sportivi e occasioni di relax e intrattenimento nel comprensorio
Domenica al via il primo dei cinque turni previsti per l'estate 2024
Rilancio del territorio predisposto da Comune, Apt e Folgariaski
ULTIME NOTIZIE
Promossa da Asst di Valcamonica su quattro aree tematiche