Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Laboratorio di competenza del Consorzio Pontedilegno-Tonale con ‘Segni di futuro’

sabato, 28 settembre 2019

Ponte di Legno – All’interno del progetto Segni di futuro, il Consorzio Pontedilegno-Tonale ha avviato un Laboratorio di Competenza rivolto ai giovani residenti in Valle Camonica e  finalizzato alla creazione di una community dei possessori delle seconde abitazioni. L’obiettivo è quello di fornire maggiori informazioni sui servizi e sulle opportunità che il comprensorio offre, nonché l’ideazione di una fidelity card che darà diritto a reali forme di incentivazione per l’acquisto dei prodotti e servizi.

IL PROGETTO
Il progetto Segni di futuro, finanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del programma “Welfare in Azione” e promosso dall’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona (ATSP), dalla Comunità Montana di Valle Camonica e dalla Provincia di Brescia in collaborazione con le Acli Bresciane e il Terzo Settore, coinvolge l’intero territorio della Valle Camonica e si propone di promuovere un sistema capace di dare nuove opportunità e nuove prospettive ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro.

Questa unità di intenti permetterà l’avvio un nuovo Laboratorio di Competenza, in collaborazione con un’eccellenza nel segmento turistico invernale ed estivo: il Consorzio Pontedilegno-Tonale.

L’iniziativa, volta alla valorizzazione dei talenti della Valle Camonica, prevede un percorso di alta formazione finalizzato a sviluppare le competenze dei giovani nella promozione territoriale.

Fortemente stimolante e di prim’ordine il contesto che i giovani andranno ad approcciare: il comprensorio Pontedilegno-Tonale, una realtà montana che si propone sul mercato come unico prodotto e destinazione turistica con 100 km di piste, 28 impianti di risalita, 6.000 posti letto alberghieri e 20.000 posti letto in seconde case. Numeri di tutto rispetto, sostenuti da una squadra di lavoro altrettanto competitiva composta da due principali partner: il Consorzio Pontedilegno-Tonale e la società di comunicazione Lug Prince & Decker.

L’esperienza del Laboratorio prevede una parte di formazione “in aula” per migliorare le proprie competenze trasversali e speci che, cui seguirà lo sviluppo dell’idea progetto da parte del gruppo di ragazzi, sempre supportati e seguiti da tutor messi a disposizione dal progetto Segni di Futuro e dal Consorzio Pontedilegno-Tonale.

Le attività si svolgeranno in ambienti lavorativi di alto pro lo e saranno nalizzate alla creazione di una community dei possessori delle seconde abitazioni, con l’obiettivo di fornire maggiori informazioni sui servizi e sulle opportunità che il comprensorio offre, nonché all’ideazione di una fidelity card che darà diritto a reali forme di incentivazione per l’acquisto dei prodotti e servizi.

I giovani selezionati andranno ad operare su tali esigenze emerse dall’osservazione delle dinamiche turistiche dell’Alta Valle Camonica: un’area in cui il tessuto economico presenta numerose realtà con un grande valore in termini di servizi offerti sia d’estate che d’inverno, ma che, tuttavia, spesso non sono di facile portata in termini di conoscenza per i turisti.

Quali caratteristiche dovranno avere i candidati?

Sicuramente una predisposizione verso l’utilizzo degli strumenti informatici e dei canali di comunicazione web e social sono un ottimo punto di partenza. Ad esse vanno associate doti di problem solving, creatività, empatia e predisposizione per il lavoro in team. I titoli ammessi sono molteplici, ma alla base sarà determinate un percorso studi, a carattere umanistico o tecnico, in cui siano stati approfonditi i temi del marketing e della comunicazione (copy, grafica…) e dei suoi risvolti nel mondo digitale.

Per questo Laboratorio è prevista una formazione di circa 3 settimane presso la società di comunicazione Lug Prince & Decker a Peschiera Borromeo (Milano), per poi sviluppare presso il Consorzio Pontedilegno – Tonale il progetto di valorizzazione territoriale.

La durata del laboratorio è di 4 mesi e il Consorzio mette a disposizione per ogni ragazzo una borsa di studio di 1000 euro al mese, oltre a un rimborso mensa e ai costi di alloggio per il periodo di formazione a Peschiera Borromeo. I candidati possono inviare il CV a info@segnidifuturo.it.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136