Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Coppa Europa: Prosch prepara la squadra per la due giorni di Andalo

domenica, 8 dicembre 2019

Quando:
9 dicembre 2019@21:35–22:35 Europe/Rome Fuso orario
2019-12-09T21:35:00+01:00
2019-12-09T22:35:00+01:00

L’obiettivo è quello di far valere il fattore casa per il team Italia nella due giorni di Coppa Europa femminile di sabato 14 e domenica 15 dicembre ad Andalo, nella skiarea Dolomiti Paganella. E’ il pensiero dell’allenatore responsabile del gruppo discipline tecniche della Fisi Alexander Prosch: “Nella gara di trentina vogliamo lasciare il segno – spiega il tecnico altoatesino di Maranza – ed abbiamo tutte le carte in regola per farlo, visti anche i risultati della prima due giorni continentale a Trysil, in Norvegia, dove la vicentina dei carabinieri Asja Zenere con il secondo posto ha centrato il suo primo podio in Coppa Europa, seguito da un settimo posto nella gara del giorno precedente. E’ in buona forma anche la genovese delle Fiamme Gialle Valentina Cillara Rossi quarta e 17esima in gigante e addirittura quinta in superG. Al cancelletto ad Andalo tutte le ragazze del gruppo Coppa Europa, mentre le giovani verranno scelte dopo la due giorni Fis di Gran Premio Italia che andranno in scena lunedì 9 e martedì 10 a Folgaria”.
Il tracciato di gara dell’Olimpionica è adatto alle azzurre? “Quando la condizione è buona – prosegue Prosch – diventa tutto più facile e le ragazze italiane stanno bene. L’Olimpionica 2 è comunque la più impegnativa dell’intero circuito per le prove femminili, con un dislivello che sfiora i 400 metri, il massimo consentito. Sono sicuro che gli organizzatori faranno un gran lavoro per prepararla al meglio come hanno sempre fatto”.
All’Italia spetta un contingente di 20 atlete, delle quali dieci sono già decise e fanno parte del gruppo continentale, ovvero Luisa Matilde Maria Bertani, la mantovana cresciuta agonisticamente in Trentino Francesca Fanti, Vera Tschurtschenthaler, Petra Unterholzner, Lucrezia Lorenzi, Elisa Platino, Elena Sandulli e Carlotta Saracco. Poi potrebbero indossare il pettorale anche qualche atleta del gruppo di Coppa del Mondo. Fra queste sicuramente ci sarà la poliziotta altoatesina Karoline Pichler e forse anche la rendenese Laura Pirovano se non parteciperà al superG di Coppa del Mondo di St. Moritz. Le altre 10 azzurre usciranno dal briefing dei tecnici azzurri dopo la due giorni Fis di Folgaria.
E’ tutto pronto ad Andalo per ospitare quello che ormai è diventato un appuntamento fisso di Coppa Europa. In questi giorni lo Ski Team Paganella assieme al consorzio Paganella Ski sono al lavoro per garantire una pista in perfette condizioni, favoriti dalle abbondanti nevicate delle scorse settimane. Anche perché a breve arriveranno anche gli atleti della nazionale norvegese di sci alpino, probabilmente anche con il vincitore dell’ultimo slalom di Levi Henrik Kristoffersen, che anche nella stagione 2019/2020 prepareranno in Paganella i grandi appuntamenti europei di Coppa del Mondo.
Un inizio stagione adrenalinico per la skiarea Paganella, che nei prossimi giorni vedrà l’inaugurazione della nuova pista e nuova telecabina “Dosson – La Selletta”, un tracciato di categoria rossa lungo 2 km, con una pendenza media del 26% e massima del 43%, per un dislivello di 500 metri.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136