Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Alto Adige: campagna per raccontare i progetti finanziati attraverso il bando LED

mercoledì, 23 giugno 2021

Quando:
23 giugno 2021@10:45–23:45 Europe/Rome Fuso orario
2021-06-23T10:45:00+02:00
2021-06-23T23:45:00+02:00

Bolzano – Da giovedì 24 giugno parte una campagna per raccontare i progetti finanziati attraverso il bando LED, promosso per sostenere le politiche giovanili in Alto Adige.
Video, foto, social. Al giorno d’oggi la comunicazione sul web è lo strumento più adatto per dare voce ai giovani ed intercettare la loro attenzione. Da giovedì 24 giugno sul sito e sui canali social dell’Ufficio politiche giovanili della Provincia verranno pubblicati video, fotografie e testi che andranno a raccontare i progetti finanziati dall’ufficio attraverso il bando LED, con l’obiettivo di far conoscere le progettualità delle diverse associazioni giovanili del territorio ed allo stesso tempo, sottolineare il ruolo fondamentale giocato dai giovani nello sviluppo della società.
“La scelta di puntare sui volti degli operatori e delle operatrici culturali non è casuale – sottolinea l’assessore alla cultura italiana Giuliano Vettorato – vogliamo valorizzare i lavoratori, le competenze e le esperienze che rendono possibili grandi progetti culturali. Con questa iniziativa, l’Ufficio Politiche Giovanili si conferma una realtà consolidata nell’azione di promozione dell’innovazione culturale sul territorio”
La campagna video – I video saranno costituiti da brevi interviste ai referenti delle associazioni e saranno girati in uno studio fotografico, allestito con tre diverse colorazioni per rispecchiare le sezioni in cui è diviso il bando LED: passione (rosso), partecipazione (verde) e innovazione (blu). “Sono le persone a fare la differenza – sottolinea Claudio Andolfo, direttore dell’Ufficio politiche giovanili della Provincia – il nostro Ufficio investe moltissimo sulla formazione e la valorizzazione deli operatori giovanili”.
Un percorso ideale attraverso il quale un giovane, partendo dalle proprie passioni, arriva a dare il proprio contributo in termini di sviluppo ed innovazione. La cooperativa MediaLab, incaricata di seguire il lavoro, racconterà attraverso video, immagini e testi, i circa 30 progetti ammessi a finanziamento, e si occuperà della distribuzione e promozione dei contenuti sul sito web dell’Ufficio Politiche Giovanili (www.provincia.bz.it/arte-cultura/giovani) e sui relativi canali social.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136