Ad

w

Ad
Ad


Alto Adige, nullaosta della Giunta per la barriera antirumore lungo la A22

giovedì, 16 settembre 2021

Quando:
21 settembre 2021@17:45–18:45 Europe/Rome Fuso orario
2021-09-21T17:45:00+02:00
2021-09-21T18:45:00+02:00

La società Autostrada del Brennero S.p.A. potrà avviare i lavori per la realizzazione di una barriera antirumore, per una lunghezza di 1,6 chilometri, lungo la carreggiata sud dell’autostrada del Brennero A22 nel tratto compreso fra San Pietro Mezzomonte e Funes, nel territorio dei comuni di Funes e Velturno. Su richiesta della stessa società autostradale la Giunta provinciale nella seduta di ieri (14 settembre) ha autorizzato il presidente della Provincia Arno Kompatscher ad esprimere la necessaria intesa della Provincia. Una proposta in tal senso è stata sottoposta alla Giunta dall’assessora provinciale competente Maria Hochgruber Kuenzer, dopo che la società autostradale ne aveva fatto richiesta. “In tal modo è stato compiuto un passo importante per giungere alla realizzazione di un intervento di rilievo per garantire una riduzione dell’inquinamento acustico e l’incremento della qualità di vita dei cittadini”, fa presente l’assessora Hochgruber Kuenzer.

Rumore ridotto di 5 decibel

Il progetto elaborato dall’ingegner Carlo Costa per A22 prevede la realizzazione di una barriera antirumore che si integra con quella già esistente a San Pietro Mezzomonte e va a chiudere la “finestra” fino alla barriera di Funes 2, in fase di realizzazione. In questo tratto l’autostrada scavalca il fiume Isarco in tre punti. La nuova barriera antirumore è pensata per tutelare gli abitanti di frazioni e gruppi di case producendo una riduzione dell’inquinamento acustico di circa 5 decibel rispetto ai valori attuali a San Pietro Mezzomonte, San Pietro, Fürholz, Klamm, Zöhl e Schwarziel. La barriera è stata concepita da garantire in futuro margini di sicurezza di 12 decibel di giorno e 7 decibel di notte.

Pannelli ad altezze differenziate

La struttura della barriera antirumore sarà in cemento e acciaio e poggerà su una soletta prefabbricata in cemento con strato fonoassorbente, di colore rosso rubino sull’esterno. Tra i pali portanti saranno posizionati in prevalenza pannelli trasparenti in materiale sintetico, che per la sicurezza del volo degli uccelli, saranno dotate di strisce serigrafate. Alcuni pannelli riporteranno i colori dei dintorni ed esemplari della fauna locale, come indicato da un apposito studio di allestimento. Questi pannelli saranno intervallati da al di colore verde con la scritta A22. Per affrontare in modo adeguato la situazione delle emissioni di rumore, i pannelli avranno altezze differenziate

Pareri positivi con prescrizioni

Il progetto aveva già ottenuto in precedenza il parere positivo dell’Ufficio Geologia e prove materiali, il nulla osta idraulico con prescrizioni dell’Ufficio Demanio idrico e il parere positivo con condizioni della Conferenza dei servizi in materia ambientale. La società SNAM SpA da parte sua aveva dato comunicazione di non interferenza delle opere con impianti di sua proprietà. L’assenso dei Comuni di Velturno e Funes si intende acquisito, visto che i sindaci non hanno preso posizione entro il termine previsto di 60 giorni.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136