Ad

w

Ad
Ad


Alto Adige, Campagna #Respect: più sicurezza per i collaboratori stradali

venerdì, 24 settembre 2021

Quando:
29 settembre 2021@14:30–15:30 Europe/Rome Fuso orario
2021-09-29T14:30:00+02:00
2021-09-29T15:30:00+02:00

Quasi 500 collaboratori stradali lavorano per la sicurezza degli utenti della strada. La campagna #Respect, presentata oggi dall’assessore Alfreider a Bolzano, ne promuove la sicurezza.

Ogni giorno i quasi 500 collaboratori del Servizio strade sono al lavoro per garantire la sicurezza sui 3.000 chilometri di rete stradale con 207 gallerie e 1.662 ponti di cui è responsabile la Provincia. Per la loro sicurezza è stata avviata oggi (24 settembre) la campagna #Respect, presentata a Bolzano da Daniel Alfreider, assessore provinciale alla mobilità, Philipp Sicher, direttore del Dipartimento provinciale dei servizi stradali,Sergio Rossi e Roland Thurner a nome degli addetti stradali.

“I collaboratori stradali fanno del loro meglio per mantenere le strade sicure, ma anche loro stessi sono esposti al traffico e alle intemperie. Per questo motivo vogliamo aumentare la consapevolezza per una maggiore considerazione verso la loro figura e verso l’importante lavoro che svolgono”, ha sottolineato Alfreider. Ricordando il dipendente morto circa due anni fa durante un lavoro di sistemazione della strada, Alfreider ha spiegato e sottolineato: “Incidenti come questo non devono più accadere!”.

Rispetto per i collaboratori stradali e per il loro lavoro

“I nostri dipendenti sono la risorsa più importante del servizio strade, attraverso la campagna #Respect vogliamo ottenere per loro maggiore visibilità e quindi più sicurezza“, ha sottolineato il direttore di ripartizione Sicher. Questo è esattamente ciò che desiderano gli stessi collaboratori stradali, come ha sottolineato Rossi: “chiediamo pazienza da parte degli utenti della strada quando operiamo sulla strada, ad esempio durante lo sfalcio o lo sgombero della neve, e più rispetto per il nostro lavoro”.

I manifesti della campagna #Respect sono ora visibili su 80 stele lungo le strade dell’Alto Adige. Verranno anche diffusi spot radiofonici durante le trasmissioni sul traffico per raggiungere direttamente gli utenti della strada.

La manutenzione delle strade diventerà in futuro sempre più importante in termini di sostenibilità, motivo per cui è importante effettuare investimenti continui nel servizio stradale, anche per nuovi veicoli e macchine, ha affermato Alfreider. “Strade sicure e facilmente percorribili collegano l’Alto Adige e, soprattutto, creano opportunità di sviluppo nei territori”, ha sottolineato l’Assessorato alla Mobilità.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136