Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Temù: Vento d’Aprile, quante emozioni nel brano di Ottavio Zani

venerdì, 3 luglio 2020

Temù – “Vento d’Aprile” è il titolo dell’ultima canzone di Ottavio Zani, cantautore e scrittore camuno. Camuno, 41 anni, durante il lockdown Ottavio Zani ha registrato tra i monti il video del brano “Vento d’aprile“. Parole intense e uno sguardo al futuro. “La speranza – racconta il cantautore - è che possa far riflettere sul senso della parola “libertà” e mi auguro di aver suscitato almeno un sorriso”.

Laureato in lettere e filosofia, Ottavio Zani unisce passioni diverse, ma che prendono ispirazione una dall’altra: i viaggi che diventano non solo luoghi da visitare, ma da raccontare attraverso la scrittura, scatti fotografici che oltre ad immortalare momenti, diventano figure da inserire in una storia, e poi la musica…, il trait d’union che suggella il legame con le emozioni.

Ottavio ZaniTra gli album di Ottavio Zani (nella foto) spicca “Con il mare di dentro”, un diario di tutte le sensazioni provate e vissute durante i suoi viaggi in giro per il mondo. Appassionato anche di vela, il video del brano “Vento d’Aprile” percorre il sogno di una primavera che sta sbocciando, il sogno della libertà di viaggiare, di raggiungere il mare e di riabbracciare le persone care. Un video carico di messaggi: “Non mi mi fido delle promesse di chi invade le tivù, prima ci ha distrutto, poi vuol ricostruire”. 

VIDEO

Il video è ambientato in Alta Valle Camonica, nella sua abitazione di Temù, ed è ricco di immagini e fiori, con un desiderio la voglia di riconquistare “la libertà”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136