Ad
Ad


Trento: rimuove l’antitaccheggio su abiti, 33enne arrestata dai carabinieri

lunedì, 12 febbraio 2024

Trento – I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Trento hanno arrestato una cittadina marocchina, 33 anni, residente fuori provincia, poiché colta in flagranza mentre cercava di allontanarsi, dopo aver sottratto della merce, da un negozio di vestiti situato in via del Brennero.

La donna, nella circostanza, aveva sottratto diversi capi di vestiario dagli scaffali dell’esercizio commerciale, per un valore complessivo di circa 1.000 euro, staccando da ciascuno di essi la relativa “placca antitaccheggio” grazie all’ausilio dell’apposito strumento che solitamente viene utilizzato presso le casse dei negozi e che la stessa aveva, invece, portato con sé.
L’occhio attento del personale addetto alla vigilanza, tuttavia, ha permesso di individuare le “strane” mosse poste in essere dalla giovane, la quale è stata dunque successivamente bloccata, in attesa del rapido intervento della pattuglia dei militari dell’Arma che l’hanno presa in consegna e trasferita – in stato di arresto – presso le camere di sicurezza del comando di via Barbacovi, in attesa dell’odierno giudizio per direttissima.

La refurtiva, interamente rinvenuta, è stata ovviamente restituita all’esercizio commerciale, mentre lo strumento utilizzato dall’arrestata per staccare l’“antitaccheggio” è stato sottoposto a sequestro.

 

 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136