Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Rovato, i carabinieri fermano due marocchini in fuga da posto di controllo

Rovato - I carabinieri fermano due soggetti in fuga da posto di controllo nel Bresciano. Ieri sera un’autovettura con targa alterata non rispettava i segnali di “alt” intimati dalla Polizia Locale durante un posto di controllo a Rovato (Brescia). Gli agenti si mettevano immediatamente alle calcagna dell’auto che, per seminarli, si avventurava in una fuga spericolata all’interno delle vie cittadine, speronando più volte la vettura della Polizia Locale.


carabinieri notte controllo largeSi univa all’inseguimento una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Chiari che riusciva ad intercettare il veicolo inseguito in via Iseo, all’altezza della rotonda prospiciente l’ingresso dell’autostrada A4.

Per superare anche il nuovo ostacolo, l’auto in fuga si immetteva nella corsia d’accesso all’autostrada per poi invertire improvvisamente la propria direzione di marcia, imboccando contromano la rotonda.


I militari dell’Arma non si sono fatti sorprendere e hanno sbarrato la strada al veicolo fuggitivo, costringendolo ad arrestare la propria corsa frontalmente contro l’autoradio.


I soggetti a bordo hanno provato a proseguire la loro fuga a piedi ma sono stati fermati istantaneamente dai carabinieri e dagli agenti della locale. Entrambi sono di origini marocchine, di circa 30 anni. In particolare il conducente del veicolo è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di rito direttissimo.


Durante la notte i militari dell’Arma sono stati messi sotto osservazione clinica presso gli ospedali di Ome e di Chiari a causa di lievi lesioni subite in seguito all’incidente. Entrambi sono già stati dimessi.

Ultimo aggiornamento: 02/10/2020 16:52:49
POTREBBE INTERESSARTI
Sondrio - Maltrattamemnti sulla moglie, imprenditore valtellinese arrestato. Il 35enne è accusato di stalking e lesioni....
Brescia - Un insegnante di religione residente nel Bresciano è stato arrestato per pedopornografia. L'inchiesta della...
Civo (Sondrio) - I carabinieri della Stazione di Morbegno, durante il servizio di perlustrazione in località Ronchetto...
La Squadra Volante trova sull'auto mezzo chilo di cocaina e 106.490 euro
Controlli dei carabinieri della Compagnia di Egna
Bolzano - La Polizia di Stato di Bolzano è intervenuta sulla segnalazione di un uomo che si era denudato completamente...
ULTIME NOTIZIE
Roma - Esame di maturità per 526.317 studenti italiani, poco più di 8mila bresciani, di cui 1.200 tra Valle Camonica,...
Ceto (Brescia) - Ultimo saluto a Brigida Andreina De Pari, 82 anni. Nel pomeriggio si terranno le esequie di...
Cles (Trento) - Domani - giovedì 20 giugno, alle 18 - si alzerà il velo a Cles sulla nuova mostra “Valentino Ruatti....