Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad
 
Ad


Maltempo: in 3.400 senza corrente in Alto Adige, ancora disagi per i treni

martedì, 8 dicembre 2020

Bolzano – Situazione stabile, ci si muove verso la normalizzazione nell’ondata di maltempo che sta interessando anche la provincia di Bolzano. Questo il bilancio di stamattina della Protezione civile. In 3.400 senza corrente, permangono i disagi per il traffico ferroviario in Alto Adige.

“La situazione è attualmente stabile e si sta evolvendo verso uno scenario positvo”. Questo il commento del direttore dell’Agenzia della Protezione civile, Rudolf Pollinger, al termine dell’incontro di questa mattina presso il Centro controllo situazioni. L‘emergenza maltempo in Alto Adige, in maniera particolare per quanto riguarda la neve, è stata monitorata anche nel corso delle ore notturne, con interventi che hanno impegnato 180 membri di 14 squadre dei Vigili del fuoco volontari.

Ancora 3.400 utenze senza corrente

Per quanto riguarda la rete della viabilità, il Servizio strade è sempre operativo a pieno regime con 480 uomini e 220 mezzi, ai quali si aggiunge anche la fresa messa a disposizione dal Corpo permanente dei Vigili del fuoco, che nelle ultime ore è stata “spostata” dalla Val d’Ultimo alla Val Sarentino. Attualmente sono ancora 3.400 le utenze prive di energia elettrica, in maniera particolare nella zone della Val d’Ultimo, della Val Senales e di Passo Giovo. Da sabato a questa mattina il Centro funzionale provinciale della Protezione civile ha ricevuto la segnalazione di 21 slavine e di 12 frane in grado di provocare dei danni.

Problemi nella circolazione ferroviaria

Rimane ancora molto difficile spostarsi in treno in Alto Adige. La linea della Val Venosta è stata riaperta, ma risulta interrotta nel tratto compreso fra Tel e Merano a causa della caduta di un albero sui binari. La linea Bolzano-Merano è aperta tra Ponte Adige e la città in riva al Passirio, mentre la linea del Brennero continua ad essere interrotta a Bolzano a causa dello smottamento registrato in zona Virgolo. In questo punto, la frana risulta ancora in movimento, dunque non vi sono i margini di sicurezza per intervenire e riaprire la circolazione. Ancora off-limits, presumibilmente sino a giovedì 10 dicembre, la linea della Val Pusteria. Il servizio sarà coperto con dei bus sostitutivi.




© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136