Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Incidenti e violazioni norme alla guida, arresti e sanzioni in provincia di Bolzano

Bolzano - L’emergenza meteorologica abbattutasi sull’Alto Adige nel fine settimana e che ha visto impegnata la Sezione in maniera massiccia, con l’impiego di ben 44 pattuglie tra sabato e domenica, non ha fermato l’attività di controllo sulle principali arterie del territorio provinciale al fine di prevenire e contrastare l’inosservanza delle regole del Codice della Strada.


polizia stradale controlliPer quanto attiene i controlli relativi alla guida in stato di ebbrezza alcolica, quattro conducenti di autoveicoli sono risultati positivi agli accertamenti etilometrici, in tre circostanze gli utenti in stato di ebbrezza avevano anche provocato un incidente stradale.


In un caso, durante la giornata di sabato, una pattuglia della Sezione di Bolzano interveniva su un incidente stradale avvenuto sulla Mebo all’altezza del Comune di Appiano. Il protagonista dell’incidente autonomo, un uomo classe 1969, veniva sottoposto nel corso dei rilievi ad accertamento etilometrico, all’esito del quale mostrava un valore di concentrazione alcolica nel sangue pari a 1,33 g/l. L’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza, aggravato dalla circostanza di aver provocato un incidente stradale. Sanzioni pesantissime in arrivo: arresto fino a un anno e sospensione patente di guida fino a due anni, oltre ovviamente alla decurtazione di dieci punti dalla patente di guida.


In un altro caso ancora, sempre la sera di sabato, un’utente alla guida di un’autovettura provocava un incidente nell’ambito urbano del Comune di Bressanone.

La pattuglia dipendente dal Distaccamento Polizia Stradale di Bressanone, inviata sul posto, procedeva ai rilievi del sinistro e sottoponeva ad accertamento etilometrico i conducenti coinvolti, all’esito del quale risultava la positività di una donna, classe 1950, la quale evidenziava un tasso di concentrazione alcolica nel sangue pari a 1,09 g/l. La donna è stata denunciata per il reato di guida in stato di ebbrezza, aggravato dalla circostanza di aver provocato un incidente stradale. Sanzioni pesantissime in arrivo anche per lei (arresto fino a un anno e sospensione patente di guida fino a due anni), mentre il veicolo veniva sottoposto a fermo amministrativo.


Nella giornata di ieri, intorno alle 19:30, una pattuglia della Sezione di Bolzano riusciva a fermare allo svincolo di uscita di Terlano della Mebo un cittadino di origini marocchine classe 1950, il quale già all’atto dell’identificazione presentava i sintomi tipici dello stato di ebbrezza alcolica, quali alito fortemente vinoso, andatura barcollante, frasi inconsulte e forte euforia. Sottoposto ad accertamento etilometrico, questi evidenziava un tasso pari a 1,79 g/l. L’uomo, già recidivo per guida in stato di ebbrezza alcolica, è stato pertanto denunciato per il reato di guida in stato di ebbrezza ed ora rischia un’ammenda fino a 6mila euro, l’arresto fino a un anno e la sospensione della patente fino a due anni. Il veicolo dell’uomo veniva sequestrato ai fini della confisca.


Nell’ultimo caso, nella giornata di ieri, ancora una pattuglia della Sezione di Bolzano è intervenuta su un incidente sulla Mebo, all’altezza dello svincolo Merano-Sinigo. Giunta sul posto, procedeva ai rilievi ed all’identificazione dell’unico utente coinvolto, alla guida della propria autovettura. L’uomo, classe 1965, presentatosi agli operatori con andatura barcollante, veniva sottoposto ad accertamento etilometrico. Il test dava esito positivo, con un valore accertato pari a 1,49 g/l. E' stato denunciato per il reato di guida in stato di ebbrezza. Adesso, anch’egli rischia l’arresto da sei mesi a un anno, la sospensione della patente da uno a due anni, e il fermo amministrativo del veicolo.


L’attività della Sezione proseguirà senza sosta anche nei prossimi fine settimana, al fine di garantire sempre più la sicurezza della circolazione stradale, prevenendo i fenomeni che pongono a rischio la vita e la salute dei passeggeri dei veicoli e degli altri utenti che circolano sulle arterie stradali della Provincia.

Ultimo aggiornamento: 07/12/2020 16:52:28
POTREBBE INTERESSARTI
Mercoledì 22 maggio la carovana rosa partirà da Selva Val Gardena e arrivo al Passo Brocon
Il 38enne milanese con altri tre amici era salito dalla Diavolezza
Trento - Anche in questo weekend, i carabinieri del Comando Provinciale di Trento sono stati impegnati nell’attività di...
Un arresto, quattro denunce, nove giovani sanzionati e due patenti ritirate
Impresa del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza
ULTIME NOTIZIE
Già presentato, assumerà il ruolo il prossimo 1 giugno
Predazzo (Trento) - Sono otto le offerte per la realizzazione del padiglione Musto del Villaggio olimpico presso la...
Il programma degli appuntamenti che danno voce alle imprese e istituzioni locali della provincia