Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Da Bolzano a Brescia, mille euro di multa per violazione della zona rossa. Sanzioni e patenti ritirate dalla Polizia Stradale

Brescia - L’attività di vigilanza stradale è svolta sulle arterie di competenza per la tutela della circolazione stradale ed il controllo del territorio al fine di garantire la sicurezza pubblica.


polizia stradale controlliDurante la scorsa settimana, la Polizia Stradale di Brescia che opera sulle strade della provincia ha effettuato numerosi controlli coinvolgendo 146 pattuglie di vigilanza stradale, di cui 76 in autostrada e 70 sulla viabilità ordinaria che hanno controllato 1270 veicoli e 1382 persone.

1013 sono state le infrazioni complessivamente elevate con 1660 punti decurtati; le patenti ritirate sono state otto, le carte di circolazione cinque, sono stati effettuati tre fermi amministrativi.


Nel periodo in questione sono state contestate 25 violazioni per eccesso di velocità e 16 violazioni per velocità pericolosa, inoltre sono state contestate 47 violazioni per l’uso del telefonino alla guida e 47 violazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza. L’attività infortunistica complessiva consta in 14 incidenti di cui uno con esito mortale, nove con feriti e quattro con danneggiamenti.


Misure di contenimento


Nell’ambito dei controlli specifici dei comportamenti che costituiscono violazione delle misure di contenimento dell’epidemia Covid-19, un trentaduenne originario della Albania e residente in città, controllato dal Distaccamento di Montichiari è stato sanzionato per la violazione dell’art. 4 in quanto non rispettava le limitazioni previste dal DPCM. Ha esibito un’autocertificazione che giustificava uno spostamento da Bolzano a Brescia per un acquisto di un autovettura. Motivazione che è risultata non veritiera. Per lui la sanzione di 1066 euro in quanto violazione reiterata. Era già stato fermato e sanzionato a maggio, infatti, la ripetizione della violazione comporta il pagamento del doppio della sanzione. Anche per la prima violazione era stato contravvenzionato dal Distaccamento di Montichiari.

Ultimo aggiornamento: 01/12/2020 09:30:35
POTREBBE INTERESSARTI
Valle Sabbia (Brescia) - Raffica interventi della Stazione di Valle Sabbia del Soccorso alpino, V Delegazione Bresciana....
Darfo Boario (Brescia) - Di nuovo in campo. La Feralpisalò in azione mancava da più di due mesi e nel frattempo sono...
A Racines la prima amichevole stagionale dei biancorossi contro la selezione della Val Ridanna
La cerimonia nel 70esimo anniversario della tragedia
Val di Scalve - Nei giorni scorsi si è conclusa l’operazione denominata “Turdus aureus”, nell’ambito di una complessa...
ULTIME NOTIZIE
Arco (Trento) - Da domani - lunedì 22 luglio - a venerdì 2 agosto lavori sulla Sp 48 del Monte Velo con chiusura. La...
Confermato attestamento con raddoppio da Lavis, la tratta verso Mattarello sarà in primis un Brt elettrico
Trento - Nominati i nuovi membri della Consulta provinciale per la famiglia. La Giunta provinciale di Trento ha...