Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Covid-19, otto morti in Lombardia: i dati. Da domani al via 900 vaccinazioni “eterologhe” in provincia di Sondrio

martedì, 15 giugno 2021

Sondrio – Otto nuovi decessi con Covid-19 in Lombardia. Continuano a diminuire i ricoverati nelle terapie intensive (-9) e nei reparti (-6). A fronte di 31.873 tamponi effettuati, sono 182 i nuovi positivi (0,5%).

“Mi arriva un’ottima notizia: oggi, a fronte di 31.873 tamponi effettuati, sono solo 182 i nuovi positivi, vale a dire lo 0,5%”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. “Le vaccinazioni e i comportamenti virtuosi dei lombardi – prosegue Fontana – continuano a produrre gli effetti sperati. Ringrazio tutti voi chiedendovi di non abbassare la guardia”. “Il traguardo sembra essere vicino, ma non è ancora raggiunto. Viva i lombardi e viva la Lombardia” conclude il governatore.

Di seguito il bollettino regionale odierno e il confronto coi giorni precedenti:

– i tamponi effettuati: 11.137.474 (+31.873)
ieri: 11.105.601 (+11.699)

– i nuovi casi positivi: 182
ieri: 102

– in terapia intensiva: 100 (-9)
ieri: 109 (-5)

– i ricoverati non in terapia intensiva: 590 (-6)
ieri: 596 (-32)

– i decessi: 33.737 (+8)
ieri: 33.729 (+3)

I nuovi casi per provincia:

Milano: 48 di cui 20 a Milano città;

Bergamo: 5;

Brescia: 13;

Como: 11;

Cremona: 0;

Lecco: 6;

Lodi: 3;

Mantova: 7;

Monza e Brianza: 2;

Pavia: 3;

Sondrio: 14;

Varese: 54.

VACCINAZIONE ETEROLOGA IN PROVINCIA DI SONDRIO

Sono circa 900 i cittadini della provincia di Sondrio con meno di 60 anni per i quali era stato programmato il richiamo con il vaccino AstraZeneca che, come indicato dalla Regione Lombardia, verranno vaccinati con Pfizer. A seguito delle nuove disposizioni, Asst Valtellina e Alto Lario ha dovuto riorganizzare l’agenda disponendo immediatamente il rinvio di una settimana per coloro i quali avrebbero dovuto presentarsi sabato e domenica scorsi presso i centri vaccinali di Sondalo, Chiavenna e Morbegno, mentre non erano state programmate seconde dosi a Sondrio. Tutti gli utenti, circa 400, sono stati contattati telefonicamente per comunicare l’annullamento della prenotazione e le modifiche intervenute: saranno vaccinati sabato e domenica prossimi con Pfizer. Si svolgerà invece regolarmente la seduta vaccinale da tempo programmata per domani presso l’Ospedale di Sondrio per personale della scuola, Forze dell’ordine e volontari della Protezione civile, 154 in totale, gli ultimi rimasti di queste categorie, che riceveranno la seconda dose di Pfizer. Lo stesso accadrà per gli appuntamenti di sabato 19 e domenica 20 giugno che vengono confermati ma con la vaccinazione eterologa, mentre negli altri giorni di questa settimana, da lunedì a venerdì, non erano previste seconde dosi di AstraZeneca.

In questi giorni i centri vaccinali di Sondalo, Villa di Tirano, Sondrio, Morbegno e Chiavenna continuano a lavorare a pieno ritmo per accogliere chi si era prenotato nelle scorse settimane: soprattutto trentenni e quarantenni ma anche alcuni cinquantenni e i primi ventenni che hanno beneficiato di qualche posto lasciato libero da chi ha rinunciato. I grandi numeri per i più giovani, minorenni compresi, cominceranno a partire da lunedì prossimo. Per chi ancora non si fosse prenotato per la vaccinazione rimangono circa quattromila posti liberi per luglio, alcuni anche a fine giugno, a seconda dei centri vaccinali. Secondo le indicazioni di Regione Lombardia, i cittadini con meno di 60 anni saranno vaccinati con Pfizer e Moderna: chi è prenotato fino al 27 giugno riceverà la seconda dose 35 giorni dopo la prima, dal 28 giugno si tornerà a 21 giorni per Pfizer e a 28 per Moderna.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136