Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Bormio, 12enne ferito da petardo nel 2013: esercente assolto

Bormio - Assolto dall'accusa di aver ceduto un petardo "Rambo K31" a un minorenne - residente a Mandello Lario (Lecco) - che nella notte del 31 dicembre 2013 gli scoppiò tra le mani, ferendolo gravemente. Nell'incidente l'allora dodicenne perse tre dita della mano destra.

Oggi la III sezione della Corte d'Appello di Milano ha assolto Josè Alberto Colleoni, legale rappresentante della società che avrebbe venduto il petardo.


tribunale Sondrio - credit foto GDVJosè Alberto Colleoni si è trovato infatti a rispondere di concorso in lesioni colpose gravissime nonché di vendita di materiale esplodente a soggetto non autorizzato, venendo condannato in tribunale a Sondrio (nella foto) a un anno e 2 mesi di reclusione. Una sentenza appellata fino in Cassazione, che ha accolto il ricorso degli avvocati Michele Cervati e Laura Redaelli e rinviato alla Corte d'Appello di Milano che oggi si è espressa e - a distanza di quasi sette anni dall'episodio - chiuso il processo e assolto l'esercente.

Ultimo aggiornamento: 13/10/2020 22:27:24
POTREBBE INTERESSARTI
Le decisioni del Questore dopo controlli ed episodi di cronaca
Per verosimili motivi di gelosia: moldavo 48enne arrestato dai carabinieri
Intensificati i controlli dei carabinieri nel capoluogo: il bilancio
Ricerche in corso da parte degli agenti della Questura
La novità annunciata dopo incontro progetto Polis
ULTIME NOTIZIE