Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-
Sabato, 26 settembre 2020

Borgo Valsugana, maltrattamenti in famiglia: un arresto

Borgo Valsugana - I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana hanno eseguito un arresto su ordine di custodia cautelare in carcere, per maltrattamenti in famiglia.


carabinieri large trentinoIl provvedimento è stato emesso dal G.I.P di Trento, a carico di un 40enne di Borgo Valsugana, responsabile di reiterate violenze e minacce nei confronti dell’anziana madre. Già due anni fa, la donna aveva trovato il coraggio di denunciarlo e l’uomo è stato sottoposto alle misure congiunte dell’allontanamento e divieto di avvicinamento.

A marzo scorso, però l’anziana lo ha nuovamente accolto a casa, illudendosi che si fosse ravveduto, ma purtroppo le vessazioni sono quasi subito riprese, sino a giungere all’epilogo che ha costretto la madre, suo malgrado a rivolgersi nuovamente ai Carabinieri.


Infatti nei primi giorni di agosto, nel corso dell’ennesimo alterco, la vittima è stata scaraventata a terra dal figlio e, terrorizzata, è fuggita, trovando riparo a casa della figlia, da dove ha chiamato i Carabinieri.


I Militari della locale Stazione, comprendendo il particolare stato di angoscia e timore della vittima, hanno acquisito gli elementi per avviare le indagini e su delega della Procura di Trento, gli uomini del Nucleo Operativo di Borgo Valsugana hanno verificato i continui maltrattamenti a cui era stata sottoposta l’anziana e soprattutto il suo stato di timore per eventuali più gravi ritorsioni, che l’hanno a lungo indotta a non chiedere aiuto ad alcuno, anzi, a nascondere gli esiti delle numerose aggressioni subite, persino evitando di uscire di casa, per non svelare neppure ad estranei i segni delle percosse.


La Magistratura, concordando col quadro probatorio fornito dalle investigazioni, ha emesso il provvedimento cautelare, che è stato subito eseguito dai Carabinieri di Borgo Valsugana e l’uomo adesso si trova ristretto presso il carcere di Trento.

Ultimo aggiornamento: 26/09/2020 15:16:15
POTREBBE INTERESSARTI
Verrà utilizzato in Trentino Alto Adige e Triveneto
Trento - "Carcere di Trento: a fare le spese del naufragio del progetto è il personale, Si verificano ormai con...
Egna (Bolzano) - Le autorità competenti del Land Tirolo e delle Province Autonome di Trento e Bolzano hanno diffuso i...
ULTIME NOTIZIE
Desenzano dle Garda (Brescia) - L’ospedale di Desenzano ha recentemente aumentato l'offerta specialistica aprendo un...
Livigno – Dopo Flora, fresca di riconferma del titolo Mondiale Junior di Big Air, vinto poche settimane fa proprio sulle...
Dro (Trento) - Incidente stradale sulla Gardesana, con tre feriti. Frontale fra veicoli a Dro sulla statale 45bis al km...