Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Alto Adige, otto morti con Covid-19. A Merano e Scena altri tre casi di variante sudafricana

lunedì, 1 marzo 2021

Merano – Otto nuovi decessi con Coronavirus in Alto Adige. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 802 tamponi PCR e registrati 88 nuovi casi positivi. Inoltre 33 test antigenici positivi.

Tre nuovi casi di variante sudafricana sono stati rilevati a Merano (2) e Scena (1). Attualmente è in corso il contact tracing per verificare se e come i nuovi casi sono correlati a casi noti. Per contrastare la diffusione, l’Azienda sanitaria ha proposto alla Giunta provinciale di adottare per il comune di Scena le stesse misure applicate agli altri comuni già colpiti.

Estese infatti anche al Comune di Scena le misure restrittive già in vigore nel Meranese e in Venosta per contrastare la diffusione della variante sudafricana del virus Sar-Cov-2. L’Azienda sanitaria oggi ha rilevato un caso della variante anche nel Comune alle porte di Merano. A partire da domani (martedì 2 marzo) e fino a domenica 7 marzo, anche a Scena vi sarà dunque l’obbligo di test in entrata e in uscita dal territorio comunale. Le restrizioni riguardano Merano, Rifiano, Moso in Passiria, San Pancrazio, Malles, Lana, San Martino in Passiria, Caines e San Leonardo in Passiria, Parcines, Tirolo e Silandro.

I test richiesti dalle misure anticontagio si possono eseguire nelle stazioni di test allestite appositamente, oltre che da diversi medici di famiglia e farmacie. Per svolgere gratuitamente il test è necessario compilare un’autodichiarazione che certifica la necessità del movimento in uscita dal territorio comunale.

I numeri in breve di oggi in provincia di Bolzano:

Test PCR:

Tamponi effettuati ieri (28 febbraio): 802

Nuovi casi testati positivi da PCR: 88

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 43.053

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 493.083

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 197.105 (+241)

Test antigenici:

Numero complessivo test antigenici: 812.880

Numero delle persone testate positive da test antigenici: 22.472

Test antigenici eseguiti ieri: 12.390

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 33

Altri dati:

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 217

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate (postacuti respetivamente ricoverati da RSA): 158

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes: 95 (95 a Colle Isarco e 0 a Sarnes)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 38 (di cui 32 classificati ICU-Covid, inoltre 3 pazienti Covid-19 ricoverati in reparto di terapia intensiva all’estero)

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 1.039 (+8)

Persone in quarantene/isolamento domiciliare: 8.723

Persone che hanno concluso la quarantena e l’isolamento domiciliare: 113.456

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 122.179

Persone guarite: Persone guarite da PCR 30.790 (+79). A queste si aggiungono 1.688 (+0) persone che avevano un test dall’esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test;  inoltre persone guarite per indagine epidemiologica: 12.343 (+0)

Collaboratori/collaboratrici dell’Azienda sanitaria positivi al test: 1.846, di questi 1.408 guariti. Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: 53, di questi 40 guariti (al 10.02.2021)

Guariti totali (PCR & test antigenici): 60.571



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136