Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Turismo: accoglienza e servizi, questionario a Borno in vista dell’estate

mercoledì, 27 maggio 2020

Borno – Dodici domande in un questionario anonimo per accogliere al meglio i turisti in questa estate anomala. Così il Comune di Borno con la commissione turismo ha deciso di prepararsi alla bella stagione: “É sempre un piacere metterci in contatto con voi – si legge nell’invito a compilare il questionario - e questa volta, rispetto al passato, lo facciamo in un modo nuovo, sperando sia l’inizio di un confronto proficuo con voi che scegliete Borno e lo frequentate attivamente“.

bornoAi turisti è chiesto di essere partecipi: “Rispondendo ad alcune domande ci aiuterete a capire come dovrà essere concretamente l’estate che sta per iniziare, a organizzare e approntare i servizi del nostro territorio, per farvi vivere con serenità e sicurezza una bella vacanza sull’Altopiano del Sole, che possa essere indimenticabile per voi e serena per noi“.

Il Comune, con il tessuto economico sta provando ad “immaginare – spiega Betty Cominotti, vicesindaco e assessore al turismo – un’estate tutta nuova, che sarà povera di iniziative ma ricca di servizi e per organizzarli al meglio chiediamo il contributo di tutti”.

Le domande spaziano dalla scelta della location (mare, montagna o campagna?) a quella del luogo in cui pernottare (hotel, b&b, campeggio o appartamento?) fino alla durata, al periodo scelto per le vacanze e alle aspettative. “Sono dodici, tutte a risposta multipla per cui richiedono davvero poco tempo. Per noi però saranno un grande aiuto per non lasciare nulla al caso”.

L’estate 2020 non sarà come tutte le altre e Borno prova ad organizzarsi al meglio, per continuare ad essere paese accogliente anche nell’emergenza. “A tutti sarà richiesto uno sforzo - chiude il vicesindaco -, perchè le regole che dobbiamo fare nostre per la sicurezza di tutti richiedono responsabilità personale. Noi ci metteremo tutto l’impegno per garantire quei servizi che eviteranno assembramenti e situazioni di pericolo, ma tutti dovranno fare la loro parte”. La scommessa sarà un vero banco di prova anche per ripensare in chiave moderna il patrimonio immobiliare che Borno ha in dote, abbandonato negli ultimi anni in favore di vacanze più brevi e spesso low-cost in giro per il mondo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136