Ad

w

Ad
Ad


Trento ricorda Gunther Mair e gli dedica la curva nord

martedì, 21 settembre 2021

Trento – La nuova curva dello stadio Briamasco è stata dedicata a Gunther Mair, il portiere del Trento morto l’anno scorso a 61 anni per l’attacco di uno sciame di vespe.

Gunther Mair, ex portiere del Trento in C1 tra gli anni ’80 e ’90, ha perso la vita per uno shock anafilattico causato dalla puntura di alcune vespe. Mair, allenatore delle giovanili del Levico Terme. Le punture degli insetti gli hanno causato una reazione allergica che ne ha provocato anche un arresto cardiaco. Gunther ha lasciato la moglie Aurora e due figli, Mirko e Michael.

In occasione della riapertura dello stadio si è svolta la cerimonia alla presenza dei familiari di Gunther, del sindaco di Trento, Franco Ianeselli, delle autorità e della società Calcio Trento. Il ricordo nei confronti di Gunther: “Faremo sentire, ad ogni partita, l’affetto della città e dei tifosi”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136