Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Trento, riaperte le piscine per attività terapeutiche e riabilitative

Trento - Sono riaperte le piscine di Trento Nord, Manazzon e Del Favero per gli utenti individuali e di gruppo che svolgono attività terapeutica e riabilitativa oppure siano abilitati per prestazioni nei livelli essenziali di assistenza (LEA).


Gli orari di apertura al pubblico sono i consueti e cioè:


- piscine Trento Nord: da lunedì a venerdì 9-21 - sabato, domenica e festivi 9-19;


- piscina Manazzon e piscine Del Favero: da lunedì a venerdì 9-21 - sabato 9-19 - domenica e festivi 9-13.


Per poter entrare a svolgere individualmente attività riabilitativa e terapeutica l'utente individuale deve portare con sé la dichiarazione di triage e un certificato del proprio medico di base o del pediatra o di un medico specialista che attesti l’esigenza di svolgere attività motoria per finalità riabilitative o terapeutiche.


Per poter svolgere attività riabilitativa e terapeutica di gruppo l'utente associativo è pregato di rivolgersi preventivamente all’ufficio rapporti utenti (ufficiorapportiutenti@asis.trento.it)


Come in tutto il periodo della pandemia, quanto sopra può essere aggiornato a seguito di misure di nuovi dpcm o di ordinanze provinciali (www.asis.trento.it/it/news/) .


Negli altri impianti sono possibili su prenotazione le seguenti attività:




  1. attività sportive purché riconosciute di interesse nazionale tra gli sport individuali e di squadra da un provvedimento del CONI o del CIP o da organismi internazionali;

  2. attività sportiva di base e attività motoria in genere svolte all’aperto nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento e con la prescrizione che è interdetto l’uso di spogliatoi interni;

  3. prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza (LEA) e attività riabilitative o terapeutiche.

Ultimo aggiornamento: 10/11/2020 09:45:15
POTREBBE INTERESSARTI
Per verosimili motivi di gelosia: moldavo 48enne arrestato dai carabinieri
Ospitar, ideato in Trentino, sta arrivando in Valle Camonica
ULTIME NOTIZIE
Le decisioni del Questore dopo controlli ed episodi di cronaca
Intensificati i controlli dei carabinieri nel capoluogo: il bilancio