Ad
a
Ad
Ad


Sondrio, Festa della Repubblica: cerimonia e onorificenze

giovedì, 2 giugno 2022

Sondrio – La cerimonia del 76° anniversario della fondazione della Repubblica Italiana a Sondrio si è svolta in mattinata con alle 10 l’Alzabandiera presso il monumento ai Caduti in piazzale Valgoi con picchetto d’onore, schieramento ed esecuzione dell’Inno Nazionale con la deposizione della corona d’alloro al monumento e alle 11 il prefetto, Roberto Bolognesi (nella foto) dopo aver dato lettura del messaggio del Capo dello Stato, ha consegnato, presso il Palazzo del Governo, i diplomi delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana agli insigniti:

Onorificenza di Ufficiale al Questore di Sondrio Angelo Giuseppe Re
Onorificenza di Ufficiale a Remo Cestola
Onorificenza di Ufficiale a Stefano Magnagnato
Onorificenza di Cavaliere a Carlo Marolda
Onorificenza di Cavaliere a Irene Maria Pedrini
Onorificenza di Cavaliere a Erminio Tognini.

La manifestazione si è conclusa con la consegna di una medaglia ai familiari di un cittadino della provincia internato nei lager nazisti e destinato al lavoro coatto per l’economia di guerra. L’insignito, deceduto, cui è stata conferita la Medaglia d’Onore è: Pietro Peraldini, classe 1924, deportato dall’8 settembre 1943 al 1° aprile 1945 nel campo di concentramento di Katowice Breslau. La medaglia è stata ritirata dalla nipote Fabia Cossi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136