Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Premio Leonardo Fiori al progetto Valle Camonica Accessibile

Breno (Brescia) - Premio Leonardo Fiori al progetto sull’accessibilità promosso da Comunità Montana Valle Camonica, Sito Unesco e Solco Camunia.


Il Consiglio Direttivo della Sezione Lombardia dell’Istituto Nazionale di Urbanistica ha deliberato l’attribuzione del Premio “Leonardo Fiori” 2023 al progetto “Valle Camonica Accessibile” promosso dalla Comunità Montana di Valle Camonica, in qualità di Ente di coordinamento del Sito Unesco di arte rupestre, e realizzato con il supporto di Sol.co.

Camunia e di alcune cooperative del territorio.


Un premio prestigioso – già assegnato in passato alla Presidente del FAI Giulia Maria Crespi e all’architetto Vittorio Gregotti – per un progetto camuno tutto dedicato ai temi dell’inclusività e dell’accessibilità al patrimonio culturale.


Il progetto ha avuto inizio qualche anno fa con la realizzazione di alcuni interventi di accessibilità nell’ambito dei parchi archeologici del sito Unesco (in particolare a Luine in Comune di Darfo Boario Terme, a Seradina-Bedolina in comune di Capo di Ponte e nella Riserva delle incisioni rupestri di Ceto Cimbergo e Paspardo) e si è sviluppato poi in un progetto di rete che sta coinvolgendo Enti e cooperative sociali per censire gli interventi di fruizione inclusiva realizzati sul territorio camuno, con l’obiettivo di sensibilizzare e accrescere la cultura dell’accessibilità e dell’accoglienza turistica e sociale per tutti.


Queste le parole di motivazione che hanno sostenuto il riconoscimento del PremioLeonardo Fiori” 2023: “Valle Camonica Accessibile costituisce esempio lungimirante, non solo in Lombardia, per l’integrazione e la promozione territoriale delle filiere del patrimonio socioculturale sviluppate nell’ottica dell’accessibilità a 360° per migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone”.


Ampia soddisfazione per questo prestigioso risultato è stata espressa da tutti i rappresentanti degli enti e degli operatori del Terzo Settore coinvolti nel progetto, i cui risultati e sviluppi verranno illustrati in un convegno già previsto per il prossimo 20 aprile.


La cerimonia di premiazione si svolgerà domani - 23 marzo 2023 - nella sala conferenze dell’ordine degli Architetti di Milano: ritireranno il premio Sergio Bonomelli, Presidente del Gruppo Istituzionale di Coordinamento Sito Unesco n. 94 dell’Arte rupestre della Valle Camonica, e Claudia Comella in rappresentanza di Sol.Co. Camunia.

Ultimo aggiornamento: 22/03/2023 05:58:39
POTREBBE INTERESSARTI
Cronoscalata, il 53esimo trofeo Vallecamonica in calendario dal 12 al 14 luglio
Edolo (Brescia) – Il turismo in treno in Lombardia continua a crescere: nel 2024 già 2,8 milioni di passeggeri hanno...
Partendo dal messaggio di Papa Francesco
Tione (Trento) - Serve attrattività della proposta a supporto delle risorse umane sanitarie, è necessario potenziare il...
Trento - Messaggio forte al Festival dell'Economia di Trento dal premio Nobel Edmund Phelps: "Per una fioritura delle...
Trento - Messaggio di Papa Francesco al partecipanti al XIX Festival dell'Economia di Trento. Un messaggio che richiama...
ULTIME NOTIZIE
Il 22 e 23 giugno un percorso ed una logistica rinnovati
Gara a tappe di ciclismo su strada più affascinante e spettacolare d'Europa
Trento - Tris di podi per la Rappresentativa del Trentino al Trofeo delle Regioni di ciclismo su pista. Positiva...