Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Mono e dualski per persone con disabilità fisica, iniziativa a Bormio

Bormio (Sondrio) - La Polizia di Stato e i Freerider Sport Events uniti nello sviluppo delle nuove abilità. Nel weekend la località sciistica di Bormio (Sondrio) ha ospitato la tappa del circuito del Freerider Ski Tour, manifestazione itinerante articolata in più corsi, a sostegno dell’attività di avviamento e perfezionamento all’utilizzo del mono e dualski per persone con disabilità fisica.

In particolare, gli uomini della Polizia di Stato che prestano servizio di soccorso e sicurezza in montagna in collaborazione con gli sciatori del Centro Addestramento Alpino di Moena hanno assistito i partecipanti all’evento organizzato garantendo l’incolumità e la possibilità di sciare in sicurezza.


Da circa 15 anni, infatti, in occasione della stagione invernale, la Polizia di Stato collabora con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Freerider Sport Events (foto © Freerider Ski Tour) nel rendere accessibili le piste da sci a ragazzi e adulti con difficoltà motoria provenienti da tutta Italia e da diversi paesi Europei.


L’obiettivo è duplice, assistere ed accompagnare in sicurezza sulle piste ragazze e ragazzi affetti da gravi disabilità motorie e imparare, per i poliziotti che prestano servizio di soccorso e sicurezza in montagna, nuove tecniche e metodologie di approccio per il soccorso in pista a persone disabili.
Grazie alla sensibilità e alle doti umane che caratterizzano la partnership tra la Polizia di Stato e le Associazioni Disabili, anno dopo anno, si consolida il rapporto di inclusione e vicinanza che rende la montagna accessibile a tutti con l’operato di uomini e donne della Polizia di Stato, in collaborazione delle associazioni di volontariato, nello spirito dell’“Esserci Sempre”.


Proprio all’inizio della nuova stagione invernale il Capo della Polizia Lamberto Giannini, in occasione della presentazione del circuito, ha sottolineato che la Polizia di Stato è un punto di riferimento e rassicurazione per i cittadini e motivo di costante impegno per chi vive condizioni di disabilità visiva e motoria.

Ultimo aggiornamento: 20/03/2023 14:08:47
POTREBBE INTERESSARTI
Renon (Bolzano) - I carabinieri di Renon incontrano gli anziani del paese. Nei giorni scorsi i militari della Stazione...
Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, ha incontrato il ministro Pichetto Fratin
Grazie al progetto portato avanti da AquiLab e liceo delle arti di Trento e Rovereto
Trento - Ultimo saluto ad Annamaria Frioli, vittima di un incidente in via Maccani a Trento. La donna, di 70 anni, era...
Incontro a Palazzo Trentini con il presidente Claudio Soini
ULTIME NOTIZIE