Ad
a
Ad
Ad


Lupi, festa Val Algone e variante area Alberti discusso in Consiglio comunale

sabato, 14 maggio 2022

Comano Terme – Lupi, festa Val Algone e variante area Alberti: sono gli argomenti discussi nell’ultimo Consiglio comunale di Comano Terme (Trento) dove erano assenti il consigliere comunale del Carroccio Michele Salvaterra e cinque membri su dieci della maggioranza: i consiglieri Fusari, Andreoli e Guetti e le assessore Pederzolli e Pirola.

Il Consiglio è iniziato con le interrogazioni a risposta immediata, question time, fortemente volute dalla minoranza e inserite nel nuovo regolamento del Consiglio comunale. La capogruppo della minoranza, Cinzia Parisi, ha chiesto al sindaco Fabio Zambotti se quest’anno verrà presentata la Festa di rievocazione storica in Val Algone sulla quale la minoranza nel 2020 aveva presentato una mozione, approvata ad unanimità dal Consiglio comunale: il sindaco Fabio Zambotti ed il vice sindaco Achille Onorati hanno dichiarato che, a causa della pandemia, la festa non si farà quest’anno ma che ci sarà comunque un impegno da parte dell’amministrazione comunale per l’anno prossimo con la necessaria considerazione che ci vorrà un grande coinvolgimento del mondo dell’associazionismo come gli Alpini, che in passato hanno sempre dato il loro contributo.

In seguito il consigliere di minoranza Sergio Manuel Binelli ha chiesto al sindaco degli aggiornamenti sull’avvistamento di una coppia di lupi nelle zone di Fiavè e Favrio (lo scorso 12 aprile): la maggioranza e la minoranza concordano sul fatto che la gestione dei predatori va inesorabilmente rivista, anche se va considerato che le Giudicarie sono la zona meno popolata dai lupi tant’è che il branco in questione teoricamente era solo di passaggio (nulla esclude però che in un prossimo futuro la presenza dei lupi diventi costante anche nei ostri territori).

Infine è stata votata ad unanimità l’ultima variante in merito all’Area Alberti (il sindaco si è assentato dall’aula), e successivamente il sindaco ha informato il Consiglio dell’approvazione del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136