Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
 
Ad
Ad
 
Ad


Incidentalità stradale, fondi regionali per progetti in provincia di Brescia: i Comuni coinvolti

venerdì, 5 marzo 2021

Breno – “Ancora una volta Regione Lombardia dimostra tangibilmente la propria vicinanza ai Sindaci e ai Comuni e lo fa stanziando fondi per finanziare progetti legati alla sicurezza dei cittadini”. Così il consigliere regionale leghista Francesca Ceruti commenta il cofinanziamento di Regione Lombardia per i piccoli Comuni.

“Regione Lombardia – spiega Ceruti – ha pubblicato una graduatoria per 395 progetti infrastrutturali complessivi, 79 dei quali già finanziabili quest’anno. Si tratta di interventi volti alla riduzione dell’incidentalità stradale attraverso il miglioramento e la razionalizzazione della segnaletica. I fondi, consistenti nell’assegnazione di cofinanziamenti, andranno a favore dei Comuni con popolazione fino a 30.000 abitanti e delle unioni di Comuni. 27 Comuni appartengono alla provincia di Brescia”.

“Complessivamente la cifra stanziata per il territorio bresciano è di 1.220.356 euro, così ripartiti: Bagnolo Mella, Carpenedolo, Desenzano, Leno, Castel Mella (60.000); Chiari (56.456); Prevalle, Gottolengo, Roncadelle (50.000); Remedello, Isorella, Lavenone, San Zeno, Sulzano, Visano, Pavone, Padenghe, Bienno, Longhena, Fiesse, Milzano, Odolo, Tavernole, Lograto, Breno (40.000); Ceto (37.000); Palazzolo (36.900)”.

“Grazie a questi fondi – conclude Ceruti – sarà possibile mettere in sicurezza molte strade, aiutando da una parte tutti quegli Enti Locali che non hanno fondi in cassa da poter spendere per le infrastrutture e dall’altra tutelando la salvaguardia dei cittadini. Poter contare su un ente che sostiene i progetti indispensabili per il territorio è molto importante soprattutto in questo periodo e Regione Lombardia manifesta in modo tangibile sensibilità e concretezza nel distribuire risorse essenziali”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136