Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Economia: cresce l’export della provincia di Brescia verso l’Africa

martedì, 26 novembre 2019

Brescia – Cresce l’export della provincia di Brescia verso l’Africa. Oggi e domani, a Milano, presso la sede di MiCo, si svolge la terza edizione dell’Italia Africa Business Week. L’evento, organizzato da IABW in collaborazione con Promos Italia, nelle prime due edizioni è riuscito con concretezza a facilitare la conoscenza tra il mondo economico, commerciale e finanziario africano e quello italiano, creando sinergie e sviluppando partnership in diversi settori: tessile e moda, commerciale, agribusiness, costruzioni. Per migliorare tali relazioni, favorire la creazione delle reti e arrivare ad una crescita condivisa di entrambe le parti in modalità win-win la terza edizione di Italia Africa Business Week è concentrata su costruire il business 4.0.

“L’interscambio lombardo con l’Africa, nei primi sei mesi dell’anno, ha raggiunto i 4 miliardi di euro, di cui oltre 2 miliardi di export, in crescita del 5% rispetto allo stesso periodo del 2018 – spiega Alessandro Gelli, Direttore di Promos Italia – La Lombardia è la prima regione italiana nei rapporti commerciali con il continente africano e su questo pesa in particolare l’export: oltre un quarto del totale nazionale. A fronte di questi dati, la sfida è dare la possibilità alle nostre piccole e medie imprese di sfruttare ancor più le molteplici opportunità di business che il continente africano offre, sia nei paesi del Nord Africa, sia in quelli dell’Africa Sub-Sahariana”.

Dati - È di quasi 4 miliardi in sei mesi l’interscambio lombardo con l’Africa, di cui oltre 2 miliardi di export in crescita del 5%. Lombardia prima regione italiana nei rapporti commerciali con il continente africano, pesa in particolare l’export: oltre un quarto del totale nazionale. Su un interscambio italiano di oltre 19 miliardi, superano il miliardo anche la Sardegna, la Sicilia, la Liguria (+34,6%), l’Emilia Romagna, il Veneto, il Piemonte, la Toscana e il Lazio. Milano è al secondo posto per scambi dopo Cagliari, con 1,3 miliardi ma prima per export con oltre 894 milioni (+2,4%). Seguono a livello nazionale Siracusa, Roma, Savona, Torino e Vicenza. Altre 5 lombarde si piazzano tra le prime venti province: Pavia con quasi mezzo miliardo (+7,4%), Brescia con 388 milioni, Cremona con 362 milioni (+8,9%), Bergamo con 314 milioni (+5,3%) e Varese con 255 milioni (+12,8%). La Lombardia esporta in Africa soprattutto macchinari (25,6% del totale), prodotti in metallo (15,9%) e chimici (12,1%) e importa metalli (31,7%). Oltre la metà dell’import italiano (54,4%) è invece costituito da prodotti dell’estrazione mentre un quarto dell’export (25,8%) è in macchinari e il 12,5% in prodotti petroliferi raffinati. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e di Promos Italia, la struttura del sistema camerale a supporto dell’internazionalizzazione.

I maggiori partner commerciali africani. Sono per la Lombardia Tunisia, Egitto e Algeria con oltre mezzo miliardo di interscambio. In forte crescita anche Libia (+35,8%), Marocco (+17,3%) e Repubblica Democratica del Congo (+58,1%). Per l’Italia prevalgono i commerci con Algeria (quasi 4 miliardi), Tunisia, Libia ed Egitto (oltre 2 miliardi). Superano il miliardo anche Sud Africa, Marocco e Nigeria che aumenta del 51,2%.

di Chiara Panzeri



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136