Ad
a
Ad
Ad


Cresce l’attività dell’Associazione Nautica Sebina. Vitali: “Riferimento non solo del lago d’Iseo”

giovedì, 23 giugno 2022

Sulzano (A. Pa.) – Scuola vela, regate e corsi per ragazzi e adulti, l’Associazione Nautica Sebina (ANS), con sede a Sulzano (Brescia), è il luogo ideale per chi intende avvicinarsi allo sport della vela e imparare a navigare in sicurezza. La struttura è in un angolo del lago d’Iseo, di fronte a Montisola con un colpo d’occhio eccezionale e riparata dal colle di Montecolo. E’ accogliente, conta su una foresteria che può ospitate una ventina di velisti, e spazi per le attività collaterali, oltre a un hangar che accoglie barche di ogni tipo, attrezzature e simulatori per i principianti.

L’ALBO D’ORO – Un pezzo di storia importante della vela italiana lo si trova scorrendo l’albo d’oro dell’Associazione Nautica Sebina, nomi che hanno vinto importanti regate sul lago d’Iseo, a livello nazionale e internazionale.

VIDEO

Nomi del calibro di Giorgio Zuccoli e Angelo Glisoni, dei fratelli Cassinari, Felci e Ziliani, Luca Bursic, quindi Marenzi, Zucchetti, Giubellini, fino ad arrivare ad oggi, ai giovanissimi Marco Anessi e Margherita Porro, quest’ultima gareggia con i colori delle Fiamme Gialle, che stanno partecipando alla preselezioni olimpiche. “In questi settant’anni di attività – racconta Alessandro Vitali (nel video), presidente dell’Associazione Nautica Sebina – siamo stati un riferimento non solo per il lago d’Iseo, ma anche a livello nazionale. Da qui sono usciti atleti che hanno vinto importanti regate a livello internazionale”. L’Albo d’oro è fermo a quattro anni fa, ma ci sarà bisogno di altri spazi per incidere nomi di velisti che hanno conquistato negli ultimi anni trofei e che fanno parte dell’ANS, che oggi conta 400 soci ed è la realtà più importante del Sebino.

SCUOLA VELA E REGATE – L’Associazione Nautica Sebina organizza corsi di scuola vela e quest’anno ha registrato ben 800 partecipanti. In queste settimane organizzata corsi con gruppi di 40-50 ragazzi. “La settimana – spiega Luca Porro – è articolata dal lunedì al venerdì, i ragazzi arrivano al mattino e frequentano la struttura tutto il giorno, con lezioni teoriche con i nostri istruttori e tecnici, poi le uscite in barca quotidiane con la possibilità di riprese e quindi la possibilità di visionare in aula i video delle uscite e valutare con gli istruttori le azioni per migliorare”.

Oltre ai corsi ci sono regate nell’arco della stagione, da marzo a fine ottobre e un importante appuntamento velico è dal 16 al 18 settembre con la tappa finale del Kinder  Optimist  che vedrà la presenza di oltre 300 ragazzi provenienti da tutta Italia. “Per la nostra realtà – osserva Alessandro Vitali – sarà un momento importante“. Intanto – nelle diversi classi – sono 40 gli atleti dell’Associazione Nautica Sebina che svolgono attività agonistica. “L’offerta è ampia – prosegue Alessandro Vitali – a maggio abbiamo presentato Waszp, piccola derive foil da singolo, barca che sta attirando sempre più appassionati e che fa molta presa sui giovani e per il Sebino è una novità assoluta”.

SCELTA GREEN – Attenzione anche al green: le imbarcazioni utilizzate dai ragazzi della scuola vela sono in polietilene riciclabile. “Ma in un’ottica di difesa dell’ambiente – conclude il presidente Alessandro Vitali – abbiamo fatto qualcosa di più: siamo tra i primi cinquanta circoli a livello nazionale ad aver firmato il documento di adesione alla Charta Smeralda, il codice etico e comportamentale promosso dalla Yacht Club Costa Smeralda che definisce e fissa i paradigmi per la tutela del mare e dei laghi e in questi anni puntiamo a un’attività velica sostenibile”.

E’ in quest’ottica che l’Associazione Nautica Sebina guarda al futuro ed ha un bacino di presenze in crescita che vanno oltre la provincia di Brescia, raccogliendo velisti della Bergamasca e della provincia di Milano.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136