Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Covid-19, otto nuovi casi nelle scuole altoatesine

Bolzano - Otto nuovi casi di Covid-19 nelle scuole italiane dell’Alto Adige, screening diffuso all’Istituto "De’ Medici" di Bolzano. Vettorato: "Collaborazione per applicare i protocolli di sicurezza".


bolzano gdvOggi vengono registrati otto nuovi casi di positività al Covid-19 nelle scuole in lingua italiana dell’Alto Adige. Segnalato un caso alla scuola dell’infanzia "Arcobaleno" di Bolzano, dove una sezione è stata chiusa, e un caso ciascuno alla scuola elementare di San Giacomo, alla primaria "Gandhi" di Laives e alle scuole "Dante" e "Martin Luther King" di Bolzano. Alla scuola professionale provinciale alberghiera "Cesare Ritz" di Merano, invece, tre classi risultano al momento in quarantena a seguito di due casi di positività. Un caso, infine, viene registrato alla scuola media "Alfieri" di Bolzano. All'Istituto superiore "De Medici" di Bolzano, invece, due classi sono in quarantena e nei prossimi giorni, all’interno della scuola, verrà effettuato uno screening diffuso tramite i test antigenici.


Nuova ordinanza per contenere la diffusione del coronavirus in Alto Adige
Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato l'ordinanza contingibile e urgente numero 46 che contiene le ulteriori misure per la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Il documento entra in vigore immediatamente e produce i suoi effetti sino al 30 novembre.

Come annunciato ieri durante la conferenza stampa della Giunta provinciale, le nuove misure riguardano scuola, sport, pubblici esercizi, sale da gioco, cori e manifestazioni tradizionali. Per quanto riguarda la scuola, la didattica nelle scuole superiori, in particolare nell'ultimo triennio, deve svolgersi a distanza in misura pari almeno al 30%, e gli ingressi (nonchè le uscite) devono essere scaglionati per evitare assembramenti o sovraffollamenti di mezzi pubblici. Oltre ai Mercatini di Natale, non potranno avere luogo altre manifestazioni tradizionali come le sfilate di San Nicolò e dei Krampus.


Per quanto riguarda lo sport, la sospensione riguarda quasi tutti i campionati: fanno eccezione le competizioni internazionali, le prime due serie nazionali dei campionati di attività sportive affiliate a CONI e CIP (Comitato paralimpico), nonchè, per quanto riguarda il calcio, i campionati di serie D e di Eccellenza, oltre a quelli di categoria superiore. Inoltre, in occasione delle competizioni sportive consentite, non sarà possibile somministrare cibi e bevande. Durante una videoconferenza tra il presidente Kompatscher e i rappresentanti di CONI, CIP, USSA e VSS è emersa la priorità di consentire comunque le possibilità di praticare attività sportiva, e per questo motivo gli allenamenti potranno proseguire (ad eccezione degli sport di contatto al chiuso) e potranno anche essere utilizzate le docce negli spogliatoi. La prossima valutazione sulla possibile ripresa delle attività verrà fatta fra tre settimane.


Le sale da gioco, le sale scommesse e le sale bingo dovranno chiudere alle ore 18, per quanto riguarda le castagnate (Törggelen) si applica la regola che prevede la presenza massima di una persona ogni quattro metri quadrati. Cori e bande musicali, invece, potranno eseguire prove ed esibizioni con un massimo di 15 persone e rispettando la regola di una persona ogni cinque metri quadrati. Ai sindaci, infine, viene consentito di adottare ulteriori misure restrittive in materia di mercati e manifestazioni di carattere comunale o sovracomunale.



Ultimo aggiornamento: 21/10/2020 18:48:45
POTREBBE INTERESSARTI
Roma - Esame di maturità per 526.317 studenti italiani, poco più di 8mila bresciani, di cui 1.200 tra Valle Camonica,...
Ceto (Brescia) - Ultimo saluto a Brigida Andreina De Pari, 82 anni. Nel pomeriggio si terranno le esequie di...
Venerdì 21 giugno "Yoga day", sabato 22 lo spettacolo "Mago per svago"
Finanziati da Regione Lombardia tre progetti della Cooperativa di Bessimo
La professoressa Anna Giorgi parteciperà a una tavola rotonda
Destinati più di 2 milioni di euro, una quota importante ai distaccamenti volontari del Bresciano
ULTIME NOTIZIE
Sondrio - Maltrattamemnti sulla moglie, imprenditore valtellinese arrestato. Il 35enne è accusato di stalking e lesioni....
Brescia - Un insegnante di religione residente nel Bresciano è stato arrestato per pedopornografia. L'inchiesta della...
Cles (Trento) - Domani - giovedì 20 giugno, alle 18 - si alzerà il velo a Cles sulla nuova mostra “Valentino Ruatti....