Ad
Ad


Consegnato alla Polizia stradale di Darfo Boario il Premio Impronta Camuna

sabato, 5 novembre 2022

Breno (Brescia) – Nel pomeriggio si è svolta nell’auditorium Mazzoli a Breno (Brescia) la cerimonia di consegna del “Premio Impronta Camuna 2022” assegnato alla Polizia Stradale del distaccamento di Darfo Boario Terme.

Presenti Roberto Bontempi, presidente dell’associazione Impronta Camuna, il presidente della Comunità Montana di Valle Camonica, Sandro Bonomelli e i sindaci della Valle Camonica, l’assessore regionale Davide Caparini, il prefetto Maria Rosaria Laganà, il comandante del Compartimemnto della Polizia Stradale della Lombardia Carlotta Gallo, il comandante della sezione di Brescia della Polizia Stradale Daniela Di Lascio, il comandante della Polizia stradale di Darfo Boario, Pierangelo Mensi, il vice Cristian Scalvinoni, tutti gli agenti della Stradale di Darfo Boario, le forze dell’ordine, carabinieri, Guardia di Finanza e polizia locale, quindi i vigili del fuoco, alpini, associazioni del territorio, oltre a un nutrito gruppo di cittadini.

Il presidente dell’associazione Impronta Camuna, Roberto Bontempi, ha illustrato le motivazioni del Premio 2022, poi sono intervenute le autorità che hanno sottolineato l’importanza del “riconoscimento assegnato a una forza di polizia presente attivamente e riferimento del territorio camuno”.

Al termine è stata letta la motivazione: “La Polizia Stradale non svolge solo il compito di far rispettare la Legalità e di reprimere le violazioni del Codice della strada da parte di automobilisti e motociclisti indisciplinati, ma fa un’importante opera di prevenzione con le campagne di informazione e sensibilizzazione. Inoltre, gli Agenti vanno frequentemente nelle scuole ad incontrare i ragazzi per preparali ad essere in futuro responsabili utenti della strada. A tal fine è stato ideato: “il Pullman azzurro”, un’aula scolastica, multimediale ed itinerante, che permette ai più piccoli di apprendere con facilità le regole della sicurezza. Anche in Valcamonica la Polizia Stradale di Darfo Boario Terme compie un’attività indispensabile per la Comunità”.

“Infatti – prosegue la motivazione- i nostri paesi sono attraversati ogni giorno, ma soprattutto nel fine settimana, da tantissimi veicoli. Il traffico talvolta è caotico e gli incidenti, purtroppo anche gravi, non mancano. Spesso i Poliziotti, oltre a regolare la circolazione, prestano supporto ai soccorritori e danno un aiuto agli automobilisti in difficoltà. Infine, non bisogna dimenticare gli interventi che la Stradale ha effettuato in Valle a favore della popolazione, colpita da calamità naturali”.

 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136