Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Con CFP Zanardelli la formazione certificata per l’uso dei Cobot

Villanuova sul Clisi - CFP Zanardelli è pronto a offrire a Brescia e in provincia i primi corsi certificati per la programmazione dei Cobot grazie all’acquisto del braccio robotico Universal Robot modello UR5, che in questi giorni è entrato a far parte delle dotazioni del Centro Formativo Provinciale.


La novità è stata presentata giovedì 1 giugno presso la sede di CFP Zanardelli di Villanuova sul Clisi dal direttore generale Marco Pardo, dal consigliere provinciale di Brescia delegato all’Istruzione e alla Formazione Professionale Filippo Ferrari e dal sindaco di Villanuova sul Clisi Michele Zanardi, assieme ai docenti che saranno impegnati nei percorsi di certificazione che si svolgeranno presso i laboratori di Brescia, Chiari e Villanuova sul Clisi.


I Cobot, i robot collaborativi che sono in grado di interagire con utenti umani in spazi di lavoro ristretti, rappresentano un importante sguardo al presente e al futuro per molte aziende, in particolare del settore meccanico.


Insieme a UR5, CFP Zanardelli ha acquisito il relativo kit didattico e vari accessori, fra i quali il nastro trasportatore. Per creare un percorso formativo completo con competenze specifiche di settore il progetto ha previsto l’acquisizione di ulteriori componenti quali PLC step7 (dispositivo utilizzato per l'automazione industriale) e modulo Siemens IOT (Internet of Things) e motion control.


A produrre UR5 è l’azienda leader Universal Robots, mentre il fornitore è Telmotor - sede di Brescia, rivenditore ufficiale, per un investimento di circa 50.000 euro: con entrambe le aziende CFP Zanardelli sta sviluppando collaborazioni e partnership specifiche.


I corsi base con certificazione finale legati a UR5 saranno coordinati dai docenti certificati Franco Scotuzzi (sede di Villanuova sul Clisi), Alessandro Allaria e Alessandro Tonoli (sede di Chiari).

Saranno rivolti agli studenti del terzo e quarto anno del percorso meccatronico presso CFP Zanardelli perché possano acquisire competenze attraverso UdA (unità di Apprendimento) specifiche basate sul programma Educational di Universal Robot. Alla fine del loro percorso di studi gli studenti sosterranno un test superato il quale riceveranno un attestato nominale e verificabile da parte delle aziende.


Inoltre è stato sviluppato un percorso formativo modulare strutturato in 6 step didattici, rivolto ad adulti e a personale da formare o riqualificare (anche rientranti fra i beneficiari del bando GOL di Regione Lombardia) e al personale delle aziende del settore metalmeccanico interessate all’utilizzo o che già utilizzano i Cobot in ambito industriale.


Dopo la recente apertura dello Stem Lab di Brescia, il primo nel territorio lombardo, CFP Zanardelli continua ad avere un occhio di riguardo verso il legame tra scuola, tecnologia e impresa: “Abbiamo scelto di portare nelle aule uno strumento importante per chi, oggi, si affaccia a un settore in evoluzione come quello metalmeccanico: questo consentirà ai nostri studenti, e a tutti gli utenti che certificheremo, di possedere competenze specialistiche e pratiche spendibili nel mercato del lavoro”, dichiara il direttore generale di CFP Zanardelli Marco Pardo.


CFP Zanardelli continua a investire per implementare la dotazione tecnologica a disposizione dei propri studenti e docenti: un circolo virtuoso che inizia dalla capacità di reperire nuove risorse e che consente di allineare le abilità richieste dalle imprese alle capacità raggiunte dagli studenti durante la formazione. Grazie a investimenti come questo, gli studenti in formazione saranno maggiormente qualificati: un obiettivo molto importante se consideriamo il grave problema del mismatch tra domanda e offerta in fase di ricerca del lavoro”, prosegue il consigliere provinciale Filippo Ferrari.


“Avere sul proprio territorio una delle sedi del CFP Zanardelli è una grande opportunità non solo per gli studenti, ma anche per le aziende valsabbine che hanno la possibilità di trovare più facilmente personale qualificato e avvezzo all’utilizzo delle più recenti tecnologie, con benefici tangibili per l’intera filiera produttiva”, conclude il sindaco di Villanuova sul Clisi Michele Zanardi.

Ultimo aggiornamento: 02/06/2023 00:05:56
POTREBBE INTERESSARTI
Sono 50 gli indagati dalla Guardia di Finanza di Reggio Emilia per reati fiscali
Roma - Esame di maturità per 526.317 studenti italiani, poco più di 8mila bresciani, di cui 1.200 tra Valle Camonica,...
Ceto (Brescia) - Ultimo saluto a Brigida Andreina De Pari, 82 anni. Nel pomeriggio si terranno le esequie di...
Brescia - Un insegnante di religione residente nel Bresciano è stato arrestato per pedopornografia. L'inchiesta della...
Venerdì 21 giugno "Yoga day", sabato 22 lo spettacolo "Mago per svago"
Finanziati da Regione Lombardia tre progetti della Cooperativa di Bessimo
ULTIME NOTIZIE
Sondrio - Maltrattamemnti sulla moglie, imprenditore valtellinese arrestato. Il 35enne è accusato di stalking e lesioni....
Cles (Trento) - Domani - giovedì 20 giugno, alle 18 - si alzerà il velo a Cles sulla nuova mostra “Valentino Ruatti....