Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Cinque sedi vacanti in Valtellina, intervento del dirigente UST Fabio Molinari

Sondrio - Cinque istituti valtellinesi sono senza dirigenti. E' stato pubblicato l’elenco delle sedi vacanti nelle scuole lombarde per l’immissione in ruolo dei Dirigenti Scolastici vincitori del concorso tenutosi nel 2017.

Si procede dunque con lo scorrimento delle graduatorie per il numero autorizzato dal MEF.


Fabio Molinari, Dirigente Ust SondrioDiverse sono le sedi rimaste scoperte al termine della mobilità e che potranno essere scelte dai dirigenti neo-immessi in ruolo: il Centro per l’istruzione degli adulti (CPIA) di Morbegno e gli istituti comprensivi di Talamona, Ponte, Sondalo e Livigno.


Destino comune anche all’unica sede di istruzione secondaria di secondo grado ad oggi orfana di dirigente, l’istituto Piazzi Perpenti di Sondrio, che è meritoria di un’ulteriore considerazione: l’Amministrazione provinciale infatti, sentito il parere positivo dell’UST, avendo comunicato all’Ufficio Scolastico Regionale l’intenzione di voler creare un unico polo liceale per il capoluogo a partire dall’anno scolastico 2021/22, fa ricadere l’istituto Perpenti tra le sedi di prossimo dimensionamento. Questo potrebbe far risultare la sede poco ambita poiché il Dirigente neo-immesso si troverebbe perdente posto dopo un solo anno di servizio potendo l’attuale preside del Liceo Donegani conservare la dirigenza dell’intero polo liceale per anzianità di servizio.


Il Dirigente Fabio Molinari esprime “Spero che, con queste ulteriori immissioni, le scuole della Valtellina possano avere un Dirigente stabile che le guidi in questa fase così delicata e complessa”.


Relativamente alla creazione del nuovo polo liceale per la città di Sondrio, il Dirigente aggiunge “il nuovo polo liceale, che nascerà nel 2021-22, sarà un fiore all’occhiello nel panorama educativo del nostro territorio. Il Dirigente che eventualmente dovesse trovarsi a scegliere questo Istituto, purtroppo risulterà perdente posto con il dimensionamento, tuttavia dovrà collaborare fattivamente con il Dirigente del Liceo “Donegani” affinché vengano definiti tutti i numerosi aspetti legati alla creazione di un Polo Scolastico che arriverà a circa 1300 studenti. Confido anche qui in un fruttuoso percorso di collaborazione. Se invece nessuno sceglierà il Liceo come sede, sarà compito dell’USR Lombardia individuare un Dirigente Reggente in questa fase di passaggio”.

Ultimo aggiornamento: 24/08/2020 23:22:55
POTREBBE INTERESSARTI
Renon (Bolzano) - I carabinieri di Renon incontrano gli anziani del paese. Nei giorni scorsi i militari della Stazione...
Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, ha incontrato il ministro Pichetto Fratin
Grazie al progetto portato avanti da AquiLab e liceo delle arti di Trento e Rovereto
Trento - Ultimo saluto ad Annamaria Frioli, vittima di un incidente in via Maccani a Trento. La donna, di 70 anni, era...
Incontro a Palazzo Trentini con il presidente Claudio Soini
ULTIME NOTIZIE