Ad
Ad


Caro energia, Sparkasse e CiviBank stanziano 100 milioni per le imprese

mercoledì, 21 settembre 2022

Bolzano – Caro energia: Sparkasse e CiviBank stanziano un plafond di 100 milioni di euro dedicato alle imprese. SparkasseCassa di Risparmio di Bolzano e CiviBank mettono a disposizione un plafond di 100 milioni di euro a sostegno delle imprese, a condizioni agevolate, per far fronte ai fabbisogni di liquidità derivanti dall’aumento dei costi dell’energia e più in generale delle materie prime.

Il plafond si avvale delle facilitazioni previste dal “Decreto Aiuti” ed in particolare prevede finanziamenti destinati a soddisfare le diverse esigenze delle aziende assicurando nuova liquidità.
Tra gli interventi previsti ci sono quelli messi a disposizione da SACE (Supportitalia), ovvero finanziamenti assisiti da garanzia dello Stato fino al 90% dell’importo finanziato e per una durata fino ad 8 anni, con possibilità di richiedere fino a 36 mesi di preammortamento.
Per le PMI sono previsti prestiti assistiti dalla garanzia del Fondo Centrale (FCG) fino al 90%, con durata fino a 8 anni di cui un anno di preammortamento.

Per entrambi gli strumenti, SACE e FCG, le condizioni di accesso sono quelle previste dal regime emergenziale legato alla crisi Ucraina, pertanto prive di impatto sui plafond agevolativi ordinari.
Nicola Calabrò (nella foto), Amministratore Delegato del Gruppo Cassa di Risparmio di Bolzano e Direttore Generale di Sparkasse: “I rincari delle materie prime ed i costi dell’energia iniziano a pesare sempre di più su alcune aziende ed il sistema bancario può giocare un ruolo fondamentale per contribuire ad evitare che si creino situazioni di difficoltà. Stiamo lavorando e continueremo a farlo per individuare soluzioni che permettano di superare una fase che confidiamo possa essere transitoria. Siamo consapevoli che le aziende potranno avere un maggior fabbisogno finanziario e di liquidità, e queste prime iniziative promosse da Sparkasse vanno in questa direzione.”
Mario Crosta, Direttore Generale di CiviBank SpA aggiunge: “In un contesto economico nazionale ed internazionale particolarmente complesso, CiviBank è costantemente impegnata nel rafforzare il proprio sostegno ai territori nei quali opera, sostenendo concretamente i bisogni di cittadini ed imprese. Il plafond stanziato è una conferma di questa volontà e della concreta vicinanza al territorio, che si aggiunge all’offerta di finanziamenti a sostegno degli investimenti per l’efficientamento energetico degli immobili e per la transizione verso le energie rinnovabili.”



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136