Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Vaccino-Covid per farmacisti e nelle farmacie, le novità nel Bresciano

mercoledì, 13 gennaio 2021

Darfo Boario Terme – Novità per la farmacia bresciana: i farmacisti saranno vaccinati contro il covid e le vaccinazioni si potranno effettuare in farmacia.

Anche i farmacisti rientrano tra le categorie sanitarie e hanno quindi diritto a essere vaccinati contro il covid-19 con priorità. La battaglia portata avanti dalla categoria è stata vinta e il ministero ha inserito i farmacisti tra i professionisti ai quali verrà erogato il vaccino nelle prossime settimane. Non solo, nelle scorse ore lo stesso ministro ha confermato che le vaccinazioni potranno essere eseguite nelle farmacie, ampliando così moltissimo la platea di vaccinatori.

VACCINO AI FARMACISTI. In una prima fase, per scelta del Governo, saranno vaccinati solo i farmacisti che lavorano nelle strutture sanitarie aperte al pubblico; in un momento successivo anche i magazzinieri, i commessi e gli altri operatori che lavorano in farmacia. Per questo anche nelle farmacie di Brescia è partita ieri la raccolta delle adesioni: ci sarà tempo sino al 21 gennaio per comunicare i propri dati sul portale dedicato. Tra i primi ad aderire, già il primo giorno, è la presidente di Federfarma Brescia Clara Mottinelli, con tutto il suo consiglio: “Per noi si tratta di una grande conquista – dichiara -, che certifica il nostro impegno in prima linea nel combattere il covid. Nella prima ondata, ma anche in questa seconda, siamo l’unico presidio che è rimasto sempre aperto nonostante le difficoltà, il primo e principale cui i cittadini hanno fatto riferimento mentre gli studi medici erano chiusi e gli ospedali inaccessibili perché travolti dall’emergenza. Ora possiamo garantire più sicurezza sia a noi stessi sia ai nostri utenti, per essere ancora più disponibili al fianco della gente. Auspico un’adesione di massa di tutti i farmacisti di Brescia”. Già nei primi due giorni di adesioni sono stati numerosi i farmacisti bresciani che hanno detto “sì”.

VACCINAZIONI IN FARMACIA. Vinta una battaglia, per la farmacia bresciana si prospetta già la seconda dietro l’angolo, la più importante: attivare al più presto il protocollo per eseguire le vaccinazioni anti-covid in farmacia. “Questa soluzione – prosegue Mottinelli – è l’unica che permetterà a tutta l’Italia di accelerare sui tempi ed eseguire la vaccinazione su larga scala, visto che le farmacie sono numerose e diffuse su tutto il territorio, quasi in ogni comune, oltre che facilmente accessibili. In questo modo auspichiamo che il servizio di vaccinazione diventi presto effettivo e permanente nelle farmacie, in modo da poter dare una mano, in futuro, anche per l’antinfluenzale”.

Molti farmacisti di Brescia sono già pronti, avendo partecipato allo specifico corso, e sono in attesa di poter effettuare a breve la giornata pratica, saltata per le restrizioni  covid.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136