Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


“Sono stato aggredito”, edolese denuncia il sindaco Luca Masneri

venerdì, 15 maggio 2020

Edolo – La persona incolpata di stalking dal sindaco di Edolo (Brescia) risponde alle accuse, sostenendo a sua volta di aver presentato una denuncia alla Stazione carabinieri di Edolo, nei confronti di Luca Masneri, ricostruendo i fatti e indicando anche un testimone.

La vicenda degli scorsi giorni è ora al centro delle investigatori dei militari camuni. In base alla sua denuncia, A.P.L. ha descritto ai carabinieri l’episodio di domenica scorsa nella zona del Monte Colmo affermando “di essere stato aggredito, picchiato e gettato a terra e lì immobilizzato e minacciato più volte di morte”.

112 carabinieri largeSecondo la sua versione, il denunciante stava filmando e fotografando una zona dove c’era la moglie e il figlio minorenne del sindaco Luca Masneri, e alla richiesta di non filmare perché in presenza di bambino, è scoppiato il parapiglia.

A.P.L. si è recato in ospedale e visto che è stato a contatto con una persona con Covid-19 ora dovrà ora osservare la quarantena. I fatti saranno ora appurati dai militari della Stazione di Edolo, con un testimone chiamato in causa.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136