Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Sbranate da orso quattro pecore in località Alp di Grosio

giovedì, 11 giugno 2020

Grosio – Carcasse di pecore sono state ritrovate in alta quota, a circa duemila metri di quota in Valtellina. Secondo quanto ricostruito dagli esperti le quattro pecore sarebbero stata sbranate da un orso in territorio di Grosio (Sondrio). Sono già stati effettuati prelievi del DNA sulle carcasse delle quattro pecore ritrovare in località Alp di Grosio.

Il sindaco di Grosio, Gianantonio Pini, ha avvisato la popolazione: “In località Alp è stata rilevata la presenza di un esemplare d’orso. lo stesso ha già arrecato danni al bestiame in loco. Si raccomanda la massima attenzione e la messa in sicurezza degli animali nei propri ricoveri”. L’invito da parte degli amministratori è fare grande attenzione e magari recintare orti e aree dove sono presenti animali.

Il plantigrado, molto probabilmente proveniente dal Mortirolo e Valle Camonica, dove nelle scorse settimanae era stato rilevato il suo passaggio con anche danni, ma non si escludono altre ipotesi, ad esempio dalla Svizzera. Il lavoro dei tecnici faunistici servirà a fare chiarezza sull’episodio in località Alp di Grosio, mentre i Forestali dovranno stabilire gli spostamenti dell’orso utilizzando anche la tecnologia d’avanguardia.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136