Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Inchieste nelle Rsa della Valle Camonica e del Bresciano: sequestrati altri documenti

giovedì, 14 maggio 2020

Brescia – Prosegue la raccolta di documentazione e accertamenti nelle Rsa della Provincia di Brescia per far luce sull’attività in questi due mesi di emergenza Covid-19. La Procura di Brescia ha aperto l’inchiesta sui decessi nelle  Rsa, sulla base degli esposti presentati nelle scorse settimane da familiari di ospiti e associazioni. In questi giorni i carabinieri del Nas hanno completato gli accertamenti nelle case di riposo, prelevato una fitta documentazione che adesso è al vaglio del pool di magistrati della Procura di Brescia.

tribunale Brescia

Finora il lavoro dei carabinieri ha prodotto ben 19 relazioni preliminari e tutti i fascicoli sono aperti a carico di ignoti. La fase successiva delle indagini sarà quello di acquisire testimonianze sugli esposti deòpositati in Procura.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136