Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Formazione e misure anti-Covid nei cantieri bresciani, l’attività e i controlli di Eseb

martedì, 16 giugno 2020

Brescia – Le attività di Ente sistema edilizia Brescia non si sono completamente arrestate con il lockdown degli ultimi mesi. Durante la fase uno, infatti, Eseb ha continuato a collaborare e a organizzare attività formative, in sinergia con il sistema Ance Brescia, per fornire a lavoratori e imprese nozioni e strumenti utili ad affrontare in sicurezza la ripartenza e il periodo estivo. Nonostante la didattica ordinaria fosse temporaneamente sospesa, Eseb ha rappresentato un punto di riferimento per comprendere le trasformazioni che hanno interessato il comparto delle costruzioni nel periodo emergenziale. “Ci siamo dovuti districare nel groviglio di ordinanze e misure anti-contagio prese da Ministeri e Regioni per garantire un chiaro sostegno agli operatori del settore.

sicurezza cantiereDal 4 maggio abbiamo anche rafforzato le attività ispettive nei cantieri attivi nella nostra provincia, focalizzandoci sulle nuove disposizioni anti-Covid” dichiara il presidente di Eseb, il geometra Paolo Bettoni.

I nostri tecnici del ramo sicurezza – continua –, senza distogliere l’attenzione dalle verifiche ordinarie, hanno visitato 448 cantieri in un mese”. L’attività di controllo prosegue anche in questi giorni e dall’osservatorio Eseb il quadro generale risulta positivo: tre quarti dei cantieri presenta condizioni rispondenti alle normative. Il 73% ha adottato misure di sicurezza specifiche, prestando particolare attenzione alle indicazioni fornite per prevenire la diffusione del virus. I cantieri che non hanno superato l’ispezione sono in pratica la stessa tipologia che anche in precedenza al Coronavirus presentava – in occasione dei controlli Eseb, condizioni con ampio margine di miglioramento. “Resta primario compito dell’Ente sistema edilizia Brescia formare gli operatori, affinché la gestione dei luoghi di lavoro rispetti tutti gli standard di sicurezza e di gestione ottimali” afferma Raffaele Merigo, vicepresidente di Eseb. “Punto cruciale, partire dalla scuola – precisa –, perché, anche in questo periodo di difficoltà economica, le imprese continuano a ricercare personale preparato e competente”.

La scuola

Eseb ha reimpostato la propria didattica online, attraverso una piattaforma digitale che garantisce la formazione a distanza degli studenti iscritti, e sta lavorando per organizzare al meglio le attività dell’anno scolastico 2020/2021, considerando le potenzialità dell’insegnamento in e-learning. Eseb sta valutando l’adozione di una specifica piattaforma didattica digitale, (strumento assai più complesso e attrezzato rispetto ai più semplici e diffusi strumenti gratuiti a supporto delle videoconferenze) che, insieme alla didattica a distanza, può garantire anche attività complementari, offrendo ad esempio la possibilità di supporti multimediali, nonché la fruizione e lo scambio tra docenti e discenti di documenti e materiali didattici.

A fine mese, inoltre, ricominceranno alcuni corsi pratici di formazione continua per lavoratori edili, anche in presenza, nel pieno rispetto delle misure introdotte dai protocolli anti-Covid. La sede di Ente sistema edilizia Brescia si è dotata in queste settimane di apposita segnaletica, utile a docenti e allievi per mantenere distanze ed evitare assembramenti, che agevolerà il normale svolgimento di alcune attività formative e degli esami di fine corso, ai quali sono riservate le ultime settimane di giugno. Le prove si svolgeranno in presenza, attraverso colloquio multidisciplinare della durata di un’ora. Alla fine dell’interrogazione, allo scopo di rendere gli allievi consapevoli dei propri obblighi in ambiente lavorativo, gli stessi provvederanno alla sanificazione della propria postazione con igienizzanti messi a disposizione dalla scuola.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136