Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Edolo, nuova protesta dei lavoratori della Albertani

martedì, 21 maggio 2019

Edolo – Prosegue la mobilitazione dei lavoratori della Albertani Corporates di Edolo (Brescia) che protestano per i mancati pagamenti degli stipendi.

Vantano infatti cinque mensilità di arretrati. L’azienda Albertani, fiore all’occhiello della Valle Camonica e specializzata nella realizzazione di strutture in legno lamellare, sta attraversando una situazione difficile, legato al calo della domanda da un lato e da pagamenti che arrivano oltre la scadenza.

La situazione di difficoltà era emersa in un recente incontro convocato in Comunità Montana di Valle Camonica, dove era stato indicato un piano di rientro degli arretrati per i dipendenti. Le organizzazioni sindacali con Donato Bianchi (nella foto), segretario generale della Fillea Cisl della Vallecamonica, e Fabrizio Taboni, rappresentante della Filca Cisl di Brescia avevano inoltre studiato con i lavoratori alcune soluzioni per tamponare la crisi, ma finora non c’è stato alcuna inversione di tendenza.

Così i lavoratori hanno incrociato le braccia, proclamato due giorni di sciopero e adesso, oltre ai sindacati, saranno coinvolte le istituzioni, Comune di Edolo e Comunità Montana di Valle Camonica in primis, per cercare una soluzione alla crisi e dare un futuro ai lavoratori.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136