Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Edolo: 800mila euro, la conta dei danni dell’esondazione dell’Ogliolo

domenica, 4 ottobre 2020

Edolo – A Edolo (Brescia) si fa la conta dei danni dell’esondazione del torrente Ogliolo, che ha provocato il crollo del ponte del Lazzaretto che dovrà essere demolito e ricostruito, inoltre più parti del percorso vita sono compromesse e inutilizzabili e interdette ai cittadini. La strada del Faeto, tra Edolo e Malonno, rimarrà chiusa fino a nuovo avviso. I danni ammontano a circa 800mila euro.

edolo OglioloDopo l’emergenza del weekend che ha visto impegnati i vigili del fuoco del distaccamento di Edolo, Protezione civile e carabinieri della locale Stazione, il sindaco Luca Masneri, amministratori, tecnici e geologi, oggi ci sarà un nuovo sopralluogo e sarà avviata dal Comune di Edolo la procedura d’urgenza ed emergenza con Regione Lombardia.

Intanto il sindaco Luca Masneri, a nome dell’Amministrazione comunale, ha ringraziato “tutti coloro che sono intervenuti in aiuto nel momento dell’emergenza: vigili del Fuoco, Protezione civile e carabinieri. Passata la piena, faremo quello che noi montanari sappiamo fare molto bene:ricostruire meglio di prima. Siamo già al lavoro per recuperare le risorse e settimana prossima partiremo col progetto di riqualificazione del percorso vita e di sostituzione del ponte”.
L’invito è rispettate le barriere erette per impedire alle persone di avvicinarsi alle zone di maggiore pericolo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136