Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Coronavirus, la situazione negli ospedali di Edolo e Esine: dall’inizio dell’epidemia in 1350 nei presidi camuni

venerdì, 8 maggio 2020

Edolo – In Valle Camonica restano 59 i ricoverati per patologie Covid-19: 44 presso il Presidio di Esine, di cui tre per esigenze di rianimazione / terapia intensiva, e 15 a Edolo. Altri 35 posti letto sono disponibili.

ospedale esine asstDall’inizio dell’emergenza gli accessi ai Pronto Soccorso di Edolo ed Esine di pazienti con sintomi correlati al virus sono stati circa 1350, con necessità di ricovero per circa 700 di essi; circa il 25% dei pazienti ricoverati non proviene dalla Valle Camonica ma dalla Provincia di Bergamo e dal Basso Sebino, dato che soddisfa l’ASST della Valcamonica in quanto “riflette la capacità degli Ospedali camuni di essere strumento importante all’interno della sanità lombarda, in grado di accogliere utenti anche da altri territori“.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136