Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Adamello Vetta Sacra della Patria: tricolore ed evento il 7 luglio a Edolo. Programma e progetto definitivo

martedì, 9 gennaio 2018

Edolo – Il 7 luglio 2018 sarà una giornata storica per Edolo e la Valle Camonica: nella località camuna si terranno le celebrazioni e l’elezione dell’Adamello a “Vetta Sacra della Patria” con un tricolore lungo 50 metri e alto 3 metri che svetterà sulla cima dell’Adamello.

Adamello vetta sacra 1

Progetto definitivo e cerimonia celebrativa

L’Associazione Impronta Camuna, avendo presenti le nuove sensibilità espresse dal Comitato Promotore e visto il parere preliminare del Parco (comunicato formalmente il primo agosto 2017), ha deciso, nello spirito di fattiva collaborazione con gli enti territoriali (Comunità Montana ed Ente Parco), di elaborare un nuovo progetto per richiamare alla memoria il sacrificio dei soldati che hanno combattuto e sono morti sull’Adamello e ricordare a tutti quanto spaventosa e tragica sia la guerra.

Il progetto approvato, a firma dell’Ingegner Francesco Spiranti e protocollato in data 11 dicembre 2017 n.12086, prevede il dispiegamento – limitatamente al giorno 7 luglio 2018 – di un Tricolore, da adagiare sulla morena, appena sotto la cima sulla parete sud, delle dimensioni di mt. 50 x 9, e di una bandiera, sorretta da un’asta di mt. 5 e posta sul blocco di granito che sorregge la croce. Inoltre, verrà posizionata una targa ricordo in bronzo di 40 x 25 cm, che sarà fissata ad un blocco di granito.

tric

La cittadina di Edolo è stata scelta quale località per ospitare la cerimonia commemorativa, perché all’epoca era sede del Comando Operativo della guerra in Adamello. Il sindaco ha accolto con entusiasmo la proposta e si è messo a disposizione per accogliere degnamente le autorità e i cittadini che sicuramente accoreranno numerosi.

All’iniziativa, indetta per consacrare l’Adamello a “Vetta Sacra alla Patria”, hanno aderito il Presidente del Comitato Interministeriale per le Celebrazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, Senatore Franco Marini e il generale Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore della Difesa. L’Adamello è stato accomunato al Grappa, al Piave e a tutti gli altri luoghi che hanno visto compiere numerosi atti di eroismo e sacrificio dai nostri soldati. Sono stati definiti imperituri simboli della Patria. La cerimonia darà il via alle rievocazioni di quegli eventi, anticipando così, da quella Vetta, le manifestazioni commemorative del centenario della Grande Guerra che vedranno il loro culmine il quattro novembre, giorno in cui si celebra la festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.

L’EVENTO
L’evento è stato presentato nella sala consiliare di Edolo (Brescia), alla presenza di Roberto Bontempi, presidente di Impronta Camuna e promotore dell’iniziativa, del sindaco di Edolo Luca Masneri, del comandante della Compagnia dei carabinieri di Breno, Tenente Colonnello Salvatore Malvaso, del comandante della stazione carabinieri di Edolo, maresciallo Rosario Fazio, e del progettista, ingegner Francesco Spiranti.  Sono state illustrate le manifestazione della cerimonia in calendario sabato 7 luglio tra la conca del Venerocolo e la cima dell’Adamello. L’iniziativa è nata per celebrare l’anniversario della fine della Prima Guerra mondiale: durante la conferenza stampa è stato presentato il progetto definitivo che ha ottenuto lo scorso 21 dicembre il parere positivo del Parco dell’Adamello e che vedrà una grande bandiera in vetta all’Adamello.

Edolo presentazione evento Adamello 1

L’associazione “Impronto Camuna”, guidata da Roberto Bontempi, si è battuta per un’iniziativa che coinvolga tutti, al di là e al di sopra della politica, e lo stesso presidente Bontempi ha ribadito: “L’iniziativa è per ribadire i valori della Pace e per questo chiameremo l’Adamello Vetta Sacra della Patria”. Il sindaco Luca Masneri ha invece ricordato le vittime in Adamello della Prima Guerra Mondiale e si è detto onorato di “ospitare a Edolo una grande manifestazione”. Infine il progettista Francesco Spiranti ha sottolineato che la bandiera sarà ben visibile anche dalla Valle Camonica. La consacrazione della cima dell’Adamello serve, perciò, a non far dimenticare il sacrificio dei nostri soldati, che un secolo lottarono per la pace e la libertà (nella foto Francesco Spiranti, Roberto Bontempi, Luca Masneri, il Tenente Colonnello Salvatore Malvaso e il maresciallo Rosario Fazio).

COMITATO PROMOTORE PER LA CONSACRAZIONE DELL’ADAMELLO A “VETTA SACRA ALLA PATRIA”

Presidente: Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli (CSMD).

* Il Presidente del Comitato Interministeriale per le Celebrazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale, Senatore Franco Marini, già Presidente del Senato della Repubblica Italiana.

* Stato Maggiore della Difesa – Generale di C. A. Claudio Graziano.

4- Prefettura di Brescia S.E. -  Dr. Annunziato Vardè.

5- Regione Lombardia – Dr. Roberto Maroni (delega Dr.ssa Donatella Martinazzoli).

6- Provincia di Brescia – Dr. Presidente Luigi Mottinelli.

7- Questura di Brescia – Questore Dr. Vincenzo Ciarambino.

8- Comando Carabinieri di Brescia – Colonnello Luciano Magrini.

9- Comando Provinciale Guardia di Finanza – Colonnello Francesco Russo.

10 -Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Brescia – Ing. Agatino Carollo.

11- Cappellano delle Truppe Alpine – Don Massimo Gelmi.

12- Compagnia Carabinieri di Breno – T. Colonnello Salvatore Malvaso.

13- Società di Solferino e San Martino – Dr. Fausto Fondrieschi.

14- Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana – Comm. CRI Capitano Maurizio   Quartini.

15- Croce Rossa IIVV Ispettorato di Brescia – Dr.ssa Rosaria Avisani.

16- Comune di Edolo – Sindaco Dr. Luca Masneri.

17- Comune di Saviore dell’Adamello  -  Sindaco Dr. Matteo Tonsi.

18- Unione Comuni Lombardia dell’Alta Valle Camonica (Ponte di Legno – Temu’ – Vione – Vezza D’Oglio – Incudine – Monno) Presidente Geom. Giovanmaria Giacomo Rizzi.

19- Generale Riccardo Ziliani.

20- Generale Romano Schiavi.

21- Generale Santo Chichi.

22- Comitato Provinciale di coordinamento delle iniziative commemorative –                                 Presidenti Sergio Onger – Dr. Massimo Tedeschi.

23- Unione bande della Valle Camonica – Presidente Paolo Lascioli.

24- Guide Alpine Valle Camonica Adamello – Presidente Paolo Melotti.

25- Società di Solferino e San Martino – Dr. Fausto Fondrieschi.

26- * ASSOARMA di Brescia – Col. Vanni Scacco.

27- * Associazione Marinai ANMI – Cav. Alberto Lazzari (Lovere)

28- * Associazione Nazionale Carabinieri: Sezioni della Valle Camonica – Breno, Cedegolo, Pisogne, Darfo e Malegno. Presidenti . Dr Lino  Mossoni, Dr. Fabio Mensi

29- * Nucleo Volontariato e P.C. ANC – Breno – Presidente Fabio Mensi.

30- * Associazione culturale Faro Tricolore di Desenzano  – Presidente Prof. Maria D’Arconte.

31- * ASSOCAMUNA  – Presidente Dr. Mazzola Roberto.

32- * Associazione Albergatori Alta Valle Camonica  – Ponte di Legno. Presidente  Dr.ssa Laura Bezzi.

33-  * Associazione ristoratori della Valle Camonica – Presidente Dr. Marco Bezzi.

34-  * Giorgio Gatelli guardia d’Onore del Pantheon.

35- Progettista  Ing. Dr. Franesco Spiranti.

36- Giornalista Francesco Gheza.

37- Progettista  Ing. Dr. Gian Luigi Riva.

38- Pilota di Elicotteri Maffeo Comensoli.

39- Fiorenza Spiranti – Ideatrice Grafica.

40- Impronta Camuna – Art Director Marco Bontempi.

41- Ass. del coordinatore Geom. Edoardo Nonelli,

42 Coordinatore: Presidente di Impronta Camuna Roberto Bontempi


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136