Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Trentino, costituito il tavolo di coordinamento Dolomiti UNESCO

sabato, 18 gennaio 2020

Pejo – L’assessore all’ambiente Mario Tonina è da qualche mese presidente della Fondazione Dolomiti UNESCO. Su sua proposta, la Giunta provinciale ieri a Pejo ha deliberato in merito alla costituzione di un Tavolo di coordinamento provinciale dedicato al Bene Naturale Patrimonio Mondiale che coinvolga le strutture dell’Amministrazione e gli enti strumentali competenti. Obiettivo del lavoro di gruppo, affinché possa esserci un coordinamento fortemente sinergico, è il perseguimento e l’attuazione, nel territorio provinciale, delle misure, azioni, progetti e iniziative di ambito sovra provinciale concordate e definite dalla Fondazione Dolomiti UNESCO. Il Tavolo, peraltro, coordinerà anche le iniziative, i progetti e le azioni che si realizzeranno a livello provinciale inerenti le Dolomiti UNESCO.

dolomiti unescoSarà il rappresentante del Servizio sviluppo sostenibile e aree protette, Romano Stanchina, il responsabile del coordinamento del Tavolo di lavoro, a cui siederanno i rappresentanti di: Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente (APPA), Agenzia provinciale per le risorse idriche e l’energia (APRIE), Servizio urbanistica e tutela del paesaggio, Servizio foreste e fauna, Servizio turismo e sport, Servizio trasporti pubblici, Ufficio stampa, Trentino marketing, Trentino School of Management e MuSe, Museo delle Scienze.

Alle riunioni del tavolo di coordinamento partecipa il direttore della Fondazione Dolomiti UNESCO (Marcella Morandini) o un suo delegato e possono essere convocati, quali membri aggiunti, un rappresentante della Società Alpinisti Tridentini (SAT), uno delle associazione ambientaliste ed uno del Consiglio delle autonomie locali e, a seconda delle esigenze, eventuali altre strutture provinciali o istituzioni del territorio. Il vicepresidente Tonina ha espresso il suo ringraziamento a Fabio Scalet, fino a poco tempo fa dirigente generale della Provincia, che ha raggiunto da poco l’età della pensione e alla dirigente Giuliana Cristoforetti, che ha seguito finora il tema, per il loro prezioso contributo dato all’evoluzione del progetto Dolomiti Unesco.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136