Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Mobilità, dalla Provincia a Trentino trasporti 680mila euro per i nuovi investimenti: focus su Valsugana e Valli del Noce

domenica, 23 agosto 2020

Cles – Obiettivo più sicurezza, tecnologia e comfort a bordo dei mezzi – in particolare dei convogli ferroviari – di Trentino trasporti, grazie ad un finanziamento provinciale di 679.800 euro. La-nuova-stazione-di-Mezzana 010A prevederlo è l’aggiornamento del Documento di programmazione settoriale degli anni 2020-2022 redatto dall’Unità di missione strategica Mobilità e approvato dalla Giunta provinciale, su proposta del presidente. Gli investimenti programmati saranno promossi direttamente dalla società partecipata e riguarderanno l’attivazione del servizio di vendita e ricarica dei titoli di viaggio a scalare presso le ricevitorie Lottomatica; acquisti per la fornitura di attrezzature per gli uffici (117.800 euro) e l’acquisto di materiale per le ferrovie (562mila euro).

La tecnologia sarà una componente importante per snellire il lavoro degli addetti e rendere più agevole il servizio per gli utenti. Per questo motivo un finanziamento di 102.800 euro verrà destinato allo sviluppo della piattaforma di vendita delle carte ricaricabili del trasporto pubblico presso tutti gli esercizi convenzionati con Lottomatica: i punti vendita della Federazione italiana tabaccai (Fit) presenti sul territorio della provincia di Trento potranno quindi essere abilitati alla vendita e alla ricarica di titoli di viaggio elettronici (Chip on Paper/Smart Card) per il trasporto pubblico locale.

La maggior parte degli investimenti riguarderà invece le ferrovie, con l’acquisto di strumenti specialistici per la sicurezza che serviranno a mantenere efficiente la rete utilizzata da pendolari ed ospiti per raggiungere le Valli del Noce e la Valsugana. Nello specifico, tra le altre cose è prevista l’installazione di nuovi sedili nei convogli più datati (75mila euro) e l’installazione di nuovi sensori antincendio (72mila euro).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136