Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Il Soccorso Alpino e Speleologico Trentino consegna quattro nuovi quad

giovedì, 13 febbraio 2020

Spini di Gardolo - La direzione del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino consegnerà domani, venerdì 14 febbraio, quattro nuovi quad alle Stazioni di Alta Val di Fassa, San Martino di Castrozza, Rabbi e Val Rendena Busa di Tione. La cerimonia è prevista alle 10.30 presso la Scuola Provinciale Antincendi in via Budapest 3 a Spini di Gardolo (Trento).

quad soccorso alpino trentinoAlla cerimonia di consegna prenderanno parte l’ingegnere Gianfranco Cesarini Sforza del Dipartimento Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento, il vicepresidente del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino Johnny Zagonel, i rappresentanti delle Stazioni che riceveranno i quad e i rappresentanti dell’azienda Quadcenter S.r.l. di Marostica (Vicenza) che si è aggiudicata il bando di fornitura dei mezzi.

I quattro quad entreranno in servizio da domani nelle Stazioni di soccorso Alta Val di Fassa, San Martino di Castrozza, Rabbi e Val Rendena Busa di Tione. Essi rappresentano dei mezzi estremamente preziosi perché consentono ai soccorritori di muoversi in tempi rapidi negli ambienti spesso impervi e difficilmente raggiungibili, dove il Soccorso Alpino e Speleologico è chiamato a intervenire. Sono adatti ad essere utilizzati anche in inverno sulla neve poiché dotati di appositi cingoli.

I quattro quad si contraddistinguono per:

  • cilindrata 1000;

  • allestimento invernale ed estivo;

  • verricello anteriore omologato;

  • omologazione stradale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136