Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Il pianista Petrushansky a Cles

venerdì, 31 luglio 2020

Cles – Il pianista Petrushansky a Cles. Domenica 2 agosto dalle 10.30 la Sala Baronale di Palazzo Assessorile a Cles (Trento) ospiterà la conferenza-incontro con Boris Petrushansky, ambasciatore della cultura musicale russa, con moderatori Stefano Biosa e Marco Bizzarini, in omaggio all’arte pianistica di Arturo Benedetti Michelangeli.

petrBoris Petrushansky è nato a Mosca nel 1949 da genitori musicisti. A 8 anni viene ammesso alla Scuola Centrale presso il Conservatorio di Mosca. Nel 1964 egli incontra uno dei più grandi musicisti dei nostri tempi, Heinrich Neuhaus, e diventa il suo ultimo allievo. Nel corso della sua carriera ha vinto numerosi concorsi e premi ed ha collaborato con orchestre internazionali. Oggi è docente all’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro”.

In serata dalle 21 nell’auditorium del Liceo Russell della località nonesa, il terzo concerto di Boris Petrushansky al pianoforte con musiche di Haydn, Schubert e Musorgskij. L’ingresso è libero: collaborano i Comuni di Rabbi, Peio, Dimaro Folgarida, Cles, Lavarone e Storo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136