QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

I 50 anni del Pup: un percorso partecipato per anticipare il futuro. Appuntamento a Malè

sabato, 23 settembre 2017

Malè – Approvato l’11 agosto 1967, su spinta dell’allora presidente della Provincia Bruno Kessler, il primo Piano urbanistico provinciale compie cinquant’anni, e continua a fare parlare di sé. L’occasione è preziosa per avviare un nuovo percorso di riflessione, presentato stamani dall’assessore all’urbanistica e coesione territoriale Carlo Daldoss. L’iniziativa si articolerà in una serie di incontri tematici sul territorio, aperti a tutta la popolazione, supportati anche da una robusta mole di dati che aiutino a capire come il Trentino, in questi anni, è cambiato, e dove sta andando.

pup50“Questo cinquantenario – ha sottolineato Daldoss – non intende volgere lo sguardo al passato, in modo nostalgico ma ripercorrere il percorso fatto attraverso la lente della pianificazione per guardare con fiducia alle sfide del futuro. Sono sfide che partono dall’elaborazione delle esperienze passate, con le loro luci e anche con le loro ombre, ma che presuppongono l’adozione di nuovi strumenti e nuovi metodi rispetto al passato. Se all’epoca di Kessler l’approccio alla pianificazione era innanzitutto di tipo tecnico, oggi l’accento deve essere posto necessariamente sulla partecipazione”.

Si partirà dunque dal territorio, il pilastro su cui si fonda l’edificio dell’Autonomia. Il programma prevede una serie di 4 incontri tematici rispettivamente a Malè, Rovereto, Terme di Comano, e San Michele all’Adige, a cui si aggiungeranno un seminario tecnico con l’Ordine degli architetti e l’Imu sull’eredità del Piano urbanistico provinciale e le sfide del futuro ed un evento conclusivo, a dicembre, dove si cercherà di fare sintesi degli stimoli raccolti via via, di cui fare tesoro per il cammino futuro.

Nel 1967 venne approvato il primo Piano Urbanistico Provinciale. Il Pup tracciava le coordinate dello sviluppo futuro del trentino, all’insegna dello sviluppo diffuso, e quindi di un riequilibrio nei rapporti fra il capoluog, della tutela dell’ambiente e del paesaggio.

Altre due versioni del Pup, nel 1987 e nel 2008, hanno segnato altrettante tappe del percorso di aggiornamento del progetto, confermando il ruolo del Trentino quale laboratorio che da cinquant’anni sperimenta e attua forme responsabili di governo dell’ambiente, del paesaggio, degli insediamenti urbani e industriali, insomma della gestione della cosa pubblica.

In occasione dei 50 anni dal varo del primo Pup, il Trentino vuole tornare a confrontarsi su questi temi. L’occasione è quantomai propizia, coincidendo con il dibattito relativo alla proposta di un terzo Statuto di Autonomia. L’iniziativa, sviluppata dalla Provincia in collaborazione anche con la Fondazione Museo storico del Trentino, la Trentino School of management e la step-Scuola di governo del territorio e del paesaggio, si articolerà in una serie di fasi, la prima delle quali prevede una serie di incontri tematici – turismo, industria e sviluppo economico, ambiente e paesaggio, agricoltura – sul territorio. Ogni incontro combinerà la riflessione sulla dimensione storica, centrata sull’elaborazione dell’esperienza passata (coadiuvata anche da un documento video a cura della Fondazione Museo Storico) con una dimensione anticipatoria, fondata su un approccio partecipativo che privilegia la costruzione di nuovi scenari.

Il tutto sarà supportato da un lavoro di ricerca sul cambiamento socioeconomico del Trentino, focalizzato sui comprensori delineati originariamente nel Pup del 1967. Oltre quaranta indicatori descriveranno i cambiamenti intervenuti nella dinamica della popolazione, nelle famiglie, nella diffusione dell’istruzione e delle attività culturali nonché il cambiamento nel patrimonio abitativo, della struttura economica territoriale e dei processi di mobilità.

Di seguito, l’elenco degli appuntamenti previsti.
- Venerdì 6 ottobre 2017 – ore 20.00
MALÈ Cinema Teatro Comunale
TURISMO E TERRITORIO
Oltre la destinazione turistica

- Venerdì 13 ottobre 2017 – ore 20.00
ROVERETO Sala Conferenze MART
INDUSTRIALIZZAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO
Dalla fabbrica alle reti. Rigenerazione, innovazione
e ricerca nel contesto alpino

- Venerdì 20 ottobre 2017 – ore 20.00
COMANO TERME Terme di Comano
AMBIENTE, PAESAGGIO, AREE PROTETTE
Il nostro spazio di vita

- Venerdì 27 ottobre 2017 – ore 20.00
SAN MICHELE ALL’ADIGE Fondazione E. Mach
AGRICOLTURA E TERRITORIO
Buono da mangiare, bello da vedere: agricoltura e paesaggio

- Mercoledì 8 novembre 2017 – ore 15.00
TRENTO Castello del Buonconsiglio
LA PIANIFICAZIONE PER LO SVILUPPO DEL TRENTINO
Dialogo sul sapere tecnico nella costruzione del territorio
In collaborazione con INU-Istituto Nazionale di Urbanistica Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Trento.

- Venerdì 17 novembre 2017 – ore 15.00
LEVICO Terme di Levico
DALL’ANALISI DELLE DINAMICHE ALLE PROSPETTIVE PER IL FUTURO

- Dicembre 2017 – ore 20.30
TRENTO MUSE-Museo delle Scienze
IL PICCOLO TRENTINO NELLA GRANDE EUROPA:
Territorio, innovazione, coesione sociale
UN NUOVO QUADRO
TERRITORIALE:
Il Trentino, la Regione Trentino Alto–Adige, l’Euregio


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136