Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Problemi dopo i forti temporali: colata detritica nella zona di Pejo

giovedì, 30 luglio 2020

Pejo – Nessuna persona coinvolta, migliaia di metri cubi di fango, roccia e alberi trasportati in un lungo striscione di detriti lungo la Val Taviela. E’ il risultato di un forte temporale che si è abbattuto tra le 19 e le 19.30 nella località della zona di Pejo dove si trova qualche decina di turisti, per fortuna non coinvolti dalla colata. A darne notizia è il Dipartimento alla protezione civile della Provincia che sta presidiando la zona ed ha effettuato un sopralluogo aereo con tecnici del Servizio geologico e del Servizio bacini montani. Sul posto anche alcuni Corpi di vigili del fuoco volontari.

frana pejoIl forte temporale ha trascinato a valle una grande quantità di materiale che ha ostruito una briglia filtrante costruita negli anni scorsi per la protezione dell’alveo. Superata la capacità di contenimento della colata, i detriti sono fuoriusciti creando un piccolo conoide. Stando agli accertamenti della protezione civile, non risultano fortunatamente persone coinvolte dal fenomeno che si è verificato con inaspettata e repentina violenza. La perturbazione è durata qualche decina di minuti ed al momento risulta esaurita, ma domenica sono annunciati nuovi temporali, ragion per la quale già da domani le squadre dei bacini montani si muoveranno per scavare un po’ di materiale e creare un invaso capace di reggere eventuali nuove scariche.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136