Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Boom di turisti in montagna, il Soccorso Alpino detta le regole di comportamento

sabato, 22 agosto 2020

Madonna di Campiglio – Migliaia di turisti stanno frequentando le località del Trentino Alto Adige e della Lombardia e stanno riscoprendo le straordinarie montagne.

valle delle messi escursione passeggiata montagna gavia

Come in tutti i boom ci sono anche degli effetti negativi e il Soccorso Alpino Trentino e Lombardo si sofferma sulla tutela dell’ambiente e indica alcune regole fondamentali: “I rifiuti si riportano sempre a valle, non si abbandonano sui prati (no, nemmeno gli scarti organici come le bucce di banana) e non si lasciano ai rifugi; evitiamo gli schiamazzi inutili; sui sentieri, come da tradizione, ci si saluta sempre quando si incontra qualcuno: mascherina sempre indossata in caso di assembramenti importanti e dentro i rifugi: i rifugi, nella maggioranza dei casi, non sono come i bar o i ristoranti in città: è sempre preferibile scegliere piatti simili nella stessa tavolata per evitare che le piccole cucine abbiano difficoltà a soddisfare tutti: le escursioni non vanno organizzate in funzione della notorietà su Instagram, ma chiedendo consigli e consultando le guide del posto così da trovare il percorso più adatto alla propria forma fisica e alle proprie competenze tecniche; quando un elicottero è in volo a bassa quota significa che sta cercando di individuare un ferito in quella zona: evitiamo di salutarlo o di sbracciarci con giacche o fazzoletti facendo credere all’equipaggio che siate voi ad avere necessità di aiuto. Massima attenzione ai droni che sono pericolosissimi per gli elicotteri; il buon senso che deve sempre accompagnare qualsiasi escursione in media e alta montagna”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136