Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Vela foil, iniziata la GC32 Riva Cup: subito in testa Alinghi

giovedì, 12 settembre 2019

Riva del Garda – Partenza perfetta per la GC32 Riva Cup con i 7 Team che si sono dati battaglia tra un bordo e un volo, in 5 appassionanti regate della durata di circa 20-25  minuti l’una. Nella primissima delle quattro giornate in programma, dopo una mattinata di vento da nord forte, “l’ora” del pomeriggio – caratteristica e solitamente puntualissima sul Garda trentino, è arrivata abbastanza presto, ma con un’intensità che si è mantenuta leggera con 8-10 nodi di media e qualche raffica più intensa, che ha fatto a quel punto decollare i catamarani dotati di foil. Come sempre lo spettacolo non è mancato soprattutto nel cancello di poppa e all’arrivo, momento in cui le barche sono sollevate dall’acqua in piena velocità. In questa prima giornata è stata la svizzera Alinghi dell’imprenditore Ernesto Bertarelli (due vittorie in Coppa America oltre ad altre prestigiosissime vittorie nel suo ricco palmares) ad essere la più costante nei risultati con due primi, due terzi e un secondo, che le hanno permesso di prendere la testa della classifica provvisoria, con 4 punti di vantaggio sugli austriaci di Red Bull Sailing Team (2-2-6-3-1). In attacco anche la francese Zoulou, terza a soli 2 punti dai secondi.

Il leader della classifica provvisoria del Circuito Oman Air, con lo skipper Adam Minoprio, oggi non ha trovato il suo miglior assetto; molto alterna anche la statunitense Argo, che ha alternato performance eccellenti (un primo e un secondo in regata 3 e 5) a regate deludenti (6-5-7 nelle restanti prove), tanto che al momento è  quinta. Anche quest’anno la sicurezza in acqua è garantita dalla sezione nautica della Polizia di Stato, presente con 10 moto d’acqua e un gommone: l’operato degli agenti è fondamentale per non far entrare nel perimetro di regata altri natanti (dai windsurf, a barche in allenamento e ai battelli di linea), che rischierebbero pericolosi incroci con i velocissimi catamarani foil. Anche la classe GC32, nella sua complessa organizzazione, è fornita da responsabili della sicurezza, che vigilano su tutto il campo di regata, affinchè tutto si svolga nel modo più regolare e tranquillo possibile. Tra tutto questo non manca un’attività di ospitalità, organizzata dalla stessa classe GC32, che grazie alle strutture della Fraglia Vela Riva, può spaziare con attività sia a terra che in acqua durante le regate, con la possibilità di seguire i catamarani e, in alcuni casi, anche salendo a bordo.

E’ possibile seguire le singole regate anche virtualmente sul sito web GC32racingtour.com, grazie ai dispositivi GPS forniti ad ogni imbarcazione, che permettono di vedere l’intera regata e le scelte tattiche di ciascun regatante. Le regate proseguono venerdì con conclusione di questa 4^ edizione della GC32 Riva Cup domenica 15 settembre.

Per vivere un’esperienza unica è possibile prenotare una giornata speciale seguendo le regate a pochi metri dagli stessi catamarani in regata: https://now.gardatrentino.it/it/22583748/GC32#

Sito uffciale regata: http://www.gc32racingtour.com



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136