Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Primavela, il bilancio dopo il secondo giorno sul Garda Trentino

mercoledì, 2 settembre 2020

Riva del Garda – Va avanti e batte anche la pioggia e le nuvole, la 35ma Primavela sul Garda Trentino. La grande festa della vela giovanissima, anche nel secondo giorno ha visto disputare tante regate, nel rispetto del programma. Le previsioni preoccupavano, ma gli organizzatori sono stati perfetti: hanno fatto passare i temporali del primo mattino, e alle 9 in punto hanno chiamato in acqua le flotte degli Optimist, capaci di correre tre belle regate, con vento da Nord oscillante da 7 a 10 nodi, ma costante fino al primo pomeriggio.

Le tavole a vela Techno 293, che avevano in programma la partenza dalle 12, hanno potuto disputare due regate davanti a Torbole per la categoria dei più giovani, prima che il vento da Nord si esaurisse, mentre l’Ora da Sud ha fatto una comparsa instabile a pomeriggio inoltrato, vanificando il tentativo di una regata per la categoria Coppa del Presidente, che resta quindi ferma alle quattro prove di ieri. primavela orsiniFoto di Martina Orsini.

LE REGATE

OPTIMIST (Fraglia Vela Riva, Circolo Vela Arco, Circolo Vela Torbole) – Impressionante la vitalità dei baby velisti: chiamati in acqua alle 9:00 dopo almeno due ore di pioggia intensa e temporali con tuoni e fulmini, i ragazzini scatenati – tra 9 e 13 anni – non hanno esitato ad armare le loro barche e a scendere in acqua con entusiasmo.

Seguiti e controllati da un apparato di assistenza che garantisce la loro sicurezza hanno dato vita ad altre tre prove per ciascuna categoria, con momenti anche intensi di agonismo, nelle partenze (molto spesso ripetute per richiamo generale, perchè gran parte della flotta era oltre la linea in anticipo) e nei giri di boa.

In generale si puo’ dire che il livello dei giovani velisti italiano è molto alto, e del resto non è forse un caso che l’Italia negli ultimi tre anni ha espresso il campione mondiale e nel 2019 i campioni europei maschile e femminile.

RISULTATI OPTIMIST DAY 2

Coppa Primavela (con nastro giallo sulla vela, nati nel 2011): quasi irraggiungibile al comando Artur Brighenti (CN Brenzone), mentre c’è battaglia feroce per le piazze d’onore, tra Andrea Demurtas (FV Riva), al momento secondo, e Jesper Karlsen (CV Toscolano Maderno) terzo. Tra le ragazze è prima Irene Faini (FV Malcesine), ottima quarta assoluta, la seconda è Margherita Giannantonio (CV Bellano), quindicesima, e la terza Giulia Pasqua (CN Augusta), 24ma.

Coppa Cadetti (nastro blu, nati 2010): si conferma in testa Mattia Benamati (FV Malcesine) nonostante un brutto 46° posto (seguito da un 5° e un 4°) che lo lascia senza possibilità di altri scarti. Nel finale di giovedi dovrà difendersi dal secondo, Niccolò Sparagna (LNI Formia) staccato di 7 punti, a dal terzo Giuseppe Taccone Acton (CV Crotone), a 15 punti. Tra le ragazze in testa Bianca Marchesini (FV Malcesine), con un ottimo 8° posto assoluto, davanti a Giulia Piacentini, decima a 12 punti, e alla terza, Giorgia Saragoni (SV Cervia), diciannovesima.

Coppa del Presidente (nastro rosso, nati 2009): Claudio Crocco (LNI Formia) mantiene la vetta della classifica nonostante una squalifica per partenza anticipata con bandiera nera nella quarta prova. Secondo posto per Salvatore Mancino (LNI Napoli), anche lui incappato in un BFD (Blac Flag Disqualification) nella stessa prova, mentre la prima ragazza è Sofia Bommartini (FV Malcesine) splendida terza assoluta. La seconda femminile è Sara Anzellotti (LNI Ostia), settima assoluta, e la terza Gilda Nasti (NIC Catania), undicesima.

Classifiche completa Optimist provvisoria: https://www.fragliavelariva.it/wp-content/uploads/2020/08/sesta-prova.pdf

CLASSE WINDSURF TECHNO 293 (Circolo Surf Torbole) – Inimitabile il clima che si respira nel “backstage” delle regate windsurf, come da tradizione molto colorato e allegro. Sul prato del Circolo Surf Torbole in attesa di scendere in acqua i giovanissimi surfisti sono intrattenuti in giochi, esercizi fisici e animazioni varie, come avviene del resto per gli Optimist grazie al coinvolgimento attivo dello sponsor Kinder Joy of Moving.

RISULTATI TECHNO 293 DAY 2

Coppa Primavela (nastro blu, nati 2010-2011): Allunga in testa Luca Pacchiotti (Fraglia Vela Malcesine), davanti a Andrea Totaro (CS Torbole) e al terzo posto sempre Davide Mecucci (LNI Civitavecchia). Prima femminile si conferma Rebecca Fiorentino (Black Dolphin), ottava assoluta, che precede Marisa Medea Falcioni (SEF Stamura Ancona) e Caterina Onorato (LNI Ostia).

Classifica completa Techno 293 Coppa Primavela provvisoria: https://www.circolosurftorbole.com/wp-content/uploads/2020/08/Sailwave-results-for-COPPA-PRIMAVELA-E-DEL-PRESIDENTE-at-TORBOLE-SUL-GARDA-2020-CH3-DAY-2.pdf

Coppa del Presidente (nastro giallo, nati 2009): Classifica invariata alle quattro regate del Day 1: primo Pierluigi Caproni (Windsurfing Club Cagliari), secondo, Mathias Bortolotti (Circolo Surf Torbole), e terzo Lorenzo Maroadi (FV Malcesine). Quarta, quinta e sesta assolute le prime tre femminili: la pugliese Francesca De Molfetta (WC Taranto), Ilaria Marras (LNI Ostia), e Marta Valente (WC Taranto).

Classifica completa Techno 293 Coppa Presidente: https://www.circolosurftorbole.com/wp-content/uploads/2020/08/Sailwave-results-for-COPPA-PRIMAVELA-E-DEL-PRESIDENTE-at-TORBOLE-SUL-GARDA-2020-CH4-DAY-1.pdf

PROGRAMMA DI GIOVEDI 3 (DAY 3) – Le condizioni meteo si annunciano migliori, la partenza delle regate della classe Optimist è fissata ancora più presto al mattino, per le ore 8. Anche le te tavole a vela Techno 293 partiranno intorno alle 9. Le premiazioni delle due classi sono previste nel pomeriggio, in due separate cerimonie, secondo quanto previsto dai protocolli sanitari FIV.

KINDER JOY OF MOVING E LA VELA GIOVANILE
Kinder e la gioia di essere bambini – Kinder ha sempre avuto come obiettivo quello di offrire ai bambini e alle famiglie dei piccoli, importanti momenti di gioia, pensati proprio per loro. Non tutti sanno però che da anni Kinder si impegna nel perseguire anche un altro obiettivo, molto importante per la gioia dei bambini: incentivare la loro predisposizione naturale a muoversi e a giocare.

Kinder e la gioia di muoversi – Per questo è nato Kinder Joy of moving: un progetto internazionale di Responsabilità Sociale del Gruppo Ferrero. Il progetto coinvolge oggi più di 4 milioni di bambini, in oltre 30 Paesi del mondo ed è in grado di avvicinare all’attività motoria bambini e famiglie in modo coinvolgente e gioioso, nella convinzione che un’attitudine positiva nei confronti del movimento e dello sport possa rendere i bambini di oggi adulti migliori domani.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136