Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Mtb: Alexey Medvedev concede il bis alla Tremalzo bike

domenica, 6 ottobre 2019

Tremosine sul Garda – Una parata di stelle, tanti nomi illustri, qualche favorito, molti outsider ma un’unica grande sfida che per il secondo anno consecutivo è stata vinta da Alexey Medvedev, il biker russo campione europeo uscente specialista scalatore.

“Ci tenevo moltissimo ad essere nuovamente presente quest’oggi – racconta Alexey dopo l’arrivo – la vittoria dell’anno scorso è stata importante ma quest’anno il livello si è alzato notevolmente. Per questo è stato ancora più emozionante vincere oggi. Amo questi posti, questo percorso. Una vittoria che dedico agli organizzatori che fanno davvero un ottimo lavoro per ognuno dei bikers partecipanti.”

Una gara entusiasmante, proprio come ci si aspettava da un parterre del genere e con oltre 500 bikers pronti a sfidarsi per l’ultima prova dei tre circuiti di cui la Tremalzo Bike Focus faceva parte: Coppa Lombardia, Brixia Adventure MTB e Garda Challenge. La cronaca di gara è ricca di colpi di scena, quanto di meglio potevano sperare i tanti appassionati che lungo tutto il tracciato hanno seguito i loro beniamini incitandoli metro dopo metro.

“Siamo rimasti subito in quattro fin dalla prima salita – ha commentato Riccardo Chiarini, oggi terzo – davanti si alternavano Alexey e Tony Longo mentre io ed il mio compagno di squadra Pruus cercavamo di fare gioco di squadra, anche se a dire il vero io ho faticato più di tutti a tenere il ritmo.” Il quartetto è giunto compatto ai piedi dell’ultima ascesa, quella che attaccava la salita cronometrata che portava sul Monte Zenone. Qui il russo ha sferrato l’attacco decisivo mettendo in fila tutti gli avversari. “Ho abbassato la testa e sono andato – ha raccontato Medvedev – sapevo che sulle rampe si poteva fare la differenza e mi sono giocato tutte le mie carte. “

Alle sue spalle si stacca subito Chiarini, poi Longo mentre Pruus cede per ultimo. Alexey Medvedev festeggia a braccia alzate la sua seconda vittoria alla Tremalzo Bike precedendo l’estone Peeter Pruus, d’argento. Emozionante l’arrivo per la terza piazza che vede un disperato Tony Longo percorrere a piedi gli ultimi metri che lo separano dal traguardo a causa dell’improvvisa rottura della catena. Solo all’ultima curva Riccardo Chiarini lo raggiunge e lo supera scavalcandolo sul terzo gradino del podio.

Al femminile tutta un’altra storia. A partire forte è la lituana Katazina Sosna che decide di avvantaggiarsi subito sulla prima salita. Il vantaggio al GPM del Tremalzo nei confronti delle inseguitrici è notevole, ma non basta. Ai meno due chilometri dal GPM di Monte Zenone si vede raggiungere e superare dalla slovena Blaza Pintarič, argento mondiale ed europeo marathon 2019: “Katazina è partita davvero forte – ha raccontato la slovena – io non conoscevo il tracciato così ho preferito fare il mio ritmo cercando di aumentare nel finale. Quando l’ho vista sull’ultima salita ho capito che era in difficoltà così ho allungato subito per prendere in testa la discesa verso il traguardo. Bellissimo correre qua. Posti magnifici, gente ospitale e cibo ottimo. Tornerò!”. A completare il podio femminile alle spalle di Pintarič e Sosna ci pensa l’italianissima Chiara Burato orgogliosa dell’ottima prestazione alle spalle di due grandi campionesse di caratura mondiale.

Ovviamente grande, anzi grandissima soddisfazione da parte del comitato organizzatore della Pro Sport Tremosine che mette in archivio l’ennesimo successo organizzativo: “Un grazie di cuore a tutti i partecipanti, a tutte le persone che hanno lavorato e contribuito a questa splendida giornata. È stato un onore poter accogliere e far divertire tutti i partecipanti che certamente torneranno a casa con un piccolo ricordo di questo nostro incantevole territorio”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136